Vettel conquista il Canada e porta la Ferrari in testa al Mondiale

Share

Il pilota della Ferrari strappa la pole position sabato e domina la gara. In gara Vettel ha dimostrato un passo insostenibile per tutti gli altri.

Probabilmente ha incassato più successi il Gran Premio canadese che si è disputato ieri con una magica Ferrari sul podio con Vettel che il G7 nord-americano con gli Usa di Trump ai ferri corti con l'Unione Europea.

LA GARA - Immediato intervento della safety car nel Gp del Canada di Formula 1, settima gara del Mondiale. Quando la gara riparte Seb continua a dettare legge, inanellando tempi impressionanti con le ultrasoft e facendo il vuoto sugli inseguitori Bottas e Verstappen, mentre Hamilton in quarta posizione arranca e accusa problemi di potenza. Prima che il crollo tecnico della Rossa gli distruggesse la seconda parte della stagione e anche l'unica vera occasione della carriera che si presentò a Michele di diventare campione del mondo. Sicuramente da non trascurare quanto avvenuto con le power unit. Kimi si avvicina ma rimane secondo, mentre Hamilton commette qualche sbavatura nel suo primo giro lanciato e non va oltre la terza piazza.

Altrettanto meritato e frutto di una gara accorta, veloce e produttiva (almeno stavolta) è il 3° posto di Max Verstappen, che ha sfruttato senza alcuna sbavatura (nemmeno nelle prove) le sue possibilità. Era dal 2004 con Schumacher che la Ferrari non trionfava sul circuito di Montreal.

Kathleen Wynne ready to 'pass the torch,' quits as Ontario Liberal leader
Furthermore, the Liberal party won't be able to regain official party status until the next election is held four years from now. While it might just be an oversight on his part , he did take the time to tweet out a congratulations to Doug Ford on his win.

Welbeck: Rashford benefiting from free role with England
There have been suggestions that Rashford could seek a move this summer in order to get extra minutes and avoid stalling his development as a player.

LeBron James' future with Cleveland Cavaliers in doubt after NBA Finals loss
Rebounding and drawing fouls kept the Cavaliers in the game in the first half, but those advantages evaporated after halftime. He finished his remarkable playoff run by scoring 23 points, pulling down seven rebounds and dishing off eight assists.

Ci si aspettava di più dalla Mercedes in Canada. I distacchi fra i primi, in realtà, non sono stati abissali, Hamilton quinto è arrivato ad una ventina di secondi, ma Vettel aveva del margine e, se fosse servito, avrebbe potuto spingere ancora. Eppure, l'inglesino, su un tracciato a lui molto favorevole, non è mai sembrato in grado di poter imporre la propria velocità sugli altri, anzi.

La Mercedes quest'anno non è mai sembrata la vettura da battere, tranne ai test e in Spagna, e sorge il dubbio che il lavoro svolto dai tecnici tedeschi durante l'inverno non sia stato all'altezza di quello della concorrenza: se è infatti fuor dubbio che la Ferrari abbia fatto un gran passo avanti, è altrettanto innegabile che anche il telaio Red Bull sia altamente competitivo, con la componente motoristica che funge da ultimo grande scoglio per il team austriaco.

Niente podio e niente più vetta del Mondiale: weekend decisamente amaro per Lewis Hamilton.

Il Gran Premio del Canada non ha deluso le attese! Il suo cambio gomme avviene alla fine del 33esimo giro, ha l'avversario nel mirino ma perde tempo con Sirotkin doppiato. Merito di Brendon Hartley e Lance Stroll che nelle prime curve hanno intrapreso un duello serratissimo che si è concluso con il ritiro per entrambi.

Share