MotoGP, Lorenzo: "Pole? Vincere è più importante" Dovi: "Jorge ci ha aiutato"

Share

Dopo il trionfo al Mugello, il pilota spagnolo - che nel 2019 correrà sulla Honda al fianco dell'amico Marc Marquez - ha centrato anche la prima pole dai tempi di Valencia 2016, il Gran Premio in cui si laureò campione del mondo a scapito di Valentino Rossi. Dovizioso ha fatto un'ottima FP3 con gomme usate.

"Sono contento ma la vittoria è più importante che la pole". Per noi è un bel momento e dobbiamo approfittarne, gli altri sono più vicini di quello che sembra. "E' comunque evidente che abbiamo buon passo e abbiamo costruito una buona base con le modifiche fatte sulla moto, ora posso tenere un ritmo alto per tanto tempo". Le abbiamo provate ieri, ma alla fine abbiamo deciso di continuare senza. Sapevo che era l'ultimo giro della FP4, ho preso una buca all'ultima curva, ho litigato con la moto, sono andato nello sporco e mi sono salvato clamorosamente. Per me fare la prima fila è molto difficile e invece abbiamo lavorato bene. "Piano piano siamo riusciti a migliorare anche il passo, siamo là davanti per giocarcela, le gomme si comportano in modo strano, bisogna vedere durante la gara che è molto lunga".

Moto Gp, Jorge Lorenzo il più veloce nelle seconde libere. Iannone secondo
Dietro, staccato di poco, un ottimo Andrea Iannone con la Suzuki (+0.107), seguito dalla Yamaha di Maverick Vinales (+0.492). Jorge Lorenzo ha ottenuto il miglior tempo al termine della seconda sessione di libere sul circuito catalano del Montmelò.

Calciomercato, Torreira all'Arsenal: alla Sampdoria 30 milioni
A centrocampo i nomi caldi sono quelli di Mousa Dembelè del Tottenham e di Fabian Ruiz del Betis Siviglia. Resta viva anche la pista che porta ad Andriy Lunin, giovane e promettente estremo difensore ucraino.

Clamoroso errore crea confusione nel GP del Canada
E' stato un errore di comunicazione , quindi, a sancire la fine della gara in anticipo, come spiegato da Charlie Whiting . Un incredibile finale al GP di Formula 1 del Canada dove ha trionfato domenica la Ferrari di Vettel.

Le quattro sessioni di prove libere hanno raccontato di un grande equilibrio che si scioglierà solo in corsa, quando anche la scelta delle gomme sarà decisiva. Sono contento del lavoro che abbiamo svolto. Dalla prima vittoria al Mugello in sella alla desmodromica alla prima pole sono passate meno di sue settimane e il numero 99 risfodera il martello per colpire, duro, ancora. "Avere un pilota così forte come compagno di squadra ti aiuta perché ti indirizza su dove devi lavorare".

Share