Perché gli Usa vogliono lasciare il Consiglio dei Diritti Umani Onu

Share

Lo annuncia l'ambasciatrice americana all'Onu, Nikki Haley. La decisione, nell'aria da diverso tempo, è accompagnata dall'accusa di ipocrisia rivolta a un organismo che l'amministrazione Trump definisce pervaso da un pregiudizio verso Israele.

"Voglio essere chiara: questo passo non è un ritiro dal nostro impegno sul fronte dei diritti umani". Guardate cosa sta succedendo in Europa, guardate cosa sta succedendo in altri luoghi, non possiamo permettere che ciò accada negli Stati Uniti, non durante la mia presidenza.

Questa organizzazione "non è degna del suo nome", ha detto Haley, aggiungendo che il Consiglio è diventato "protettore di chi viola i diritti umani e un pozzo nero di pregiudizi politici". Il presidente ha ribadito la linea dura, sostenendo che "gli Stati Uniti non diventeranno un campo di migranti". Questo è quanto ha dichiarato tramite la sua portavoce Stephanie Grisham alla Cnn.

Sempre in quell'occasione la Haley aveva affermato che erano necessarie delle riforme per eliminare "il cronico pregiudizio anti israeliano" del Consiglio.

Il tutto premurandosi di avvertire il presidente cinese Xi Jinping che nel caso in cui Pechino, come ha già minacciato, applicasse a sua volta dazi su importazioni americane di pari importo, il valore delle merci colpite dai dazi a stelle e strisce raddoppierebbe a 400 miliardi, per un totale di 450 miliardi di scambi commerciali colpiti (ossia praticamente l'intero import dalla Cina negli Usa, visto che a quel punto resterebbero esclusi dai dazi merci per circa 55 miliardi di dollari in tutto).

MotoGP, Lorenzo: "Pole? Vincere è più importante" Dovi: "Jorge ci ha aiutato"
Dovizioso ha fatto un'ottima FP3 con gomme usate. " Sono contento ma la vittoria è più importante che la pole ". Le abbiamo provate ieri, ma alla fine abbiamo deciso di continuare senza.

Cristiano Ronaldo paga il fisco: 18.8 milioni di euro
Cristiano Ronaldo ha raggiunto un accordo con il fisco per risolvere il suo contenzioso. Il fenomeno del Real Madrid ha trovato l'accordo con l'Avvocatura di Stato iberica.

Ancelotti: "Mi aveva chiamato l'Italia, ma volevo un club"
Carlo Ancelotti , allenatore del Napoli , ha rilasciato alcune dichiarazioni alla TV messicana, con cui è impegnato a commentare il Mondiale di Russia .

Il riferimento è alle scende delle separazioni dei figli degli immigrati dai loro genitori ai confini meridionali degli Stati Uniti.

Il pugno di ferro contro i clandestini che fuggono dalle violenze dell'America centrale ha suscitato riserve tra gli stessi repubblicani, indignazione tra i democratici e i leader religiosi, nonché la dura condanna dall'Alto Commissariato per i diritti umani dell'Onu, che ha denunciato la violazione dei diritti dei bambini.

Ancora: "Le ultime azioni della Cina indicano chiaramente la sua determinazione di svantaggiare in maniera permanente e ingiusta gli Stati Uniti, un fatto riflesso nel nostro enorme squilibrio commerciale. pari a 376 miliardi di dollari".

Attacco del capo della Casa Bianca criticato pero' dalle Nazioni Unite.

Share