Cina, lo studente italiano conquista il web con le sue parole

Share

Sta rimbalzando in queste ore su tutte le testate e i tg nazionali il video, che è diventato virale tanto da aver raggiunto oltre 200 milioni di visualizzazioni solo in Cina, sul social network Weibo, dell'intervento in cinese del 24enne di Trani Carlo Dragonetti, durante un discorso all'università cinese. "Circa 4 anni fa - ha esordito Dragonetti davanti ai genitori, alla fidanzata e a 8mila ragazzi - sono venuto in Cina e questo mi ha fatto crescere e cambiare molto". Per i cinesi, la soluzione era sempre una e una sola: l'acqua calda! Nel suo discorso, come spiega Tpi, Carlo ha anche spiegato l'importanza di un percorso internazionale come il suo ed un appello a chi, come lui, vorrà intraprendere lo stesso progetto, con un occhio di riguardo proprio agli studenti stranieri: "Noi studenti internazionali insieme agli studenti cinesi rappresentiamo il futuro della Cina e del mondo intero".

Già i genitori. A differenza del figlio, non parlavano una singola parola di cinese. "Per correttezza vi traduco quello che ho appena detto loro: non preoccupatevi se non capite, quando tutti applaudono, applaudite! Perbacco, l'acqua cinese fa miracoli". "Quando tutti ridono, ridete!". Per esempio, ha capito quanto sia importante l'acqua calda, il rimedio universale, che i suoi amici gli consigliavano per superare qualsiasi problema e risolvere ogni tipo di malessere: dalla febbre, al mal di pancia, allo stress. Carlo Dragonetti ha poi concluso: "Credo che essere arrivato a studiare in Cina sia stato un punto di svolta nella mia vita: mi ha permesso di allargare gli orizzonti e di aprire la mente".

Corona contro Don Mazzi. Il sacerdote: "Ha la capacità satanica…"
Vado a casa di mia madre per aspettare il ritorno da scuola di mio figlio Carlos Maria che all'epoca aveva 14 anni. Grazie Massimo.e scusa se non riesco a nn dire ciò che penso...ma sono e sarò sempre così ...

Giappone, terremoto a Osaka: il momento della scossa
La protezione civile ha riferito che 214 persone sono state ricoverate in ospedale per ferite di varia entità. Il sisma ha avuto ipocentro a 99.7 km di profondità ed epicentro a 5 km sud sudovest da Guanagazapa.

Donna uccisa e inghiottita da un pitone gigante
I vicini hanno trovato il serpente a circa 30 metri dai sandali e dal machete della donna. Il suo corpo, infatti, è stato rinvenuto all'interno del rettile.

Discorso a questo link, con sottotitoli in inglese. Partendo dalla mia esperienza, ciò che voglio io dirvi oggi è che quando intraprendete una nuova sfida, non smettete mai di lottare per i vostri obiettivi, fidatevi di me: "non è mai troppo tardi!".

Share