Reddito di cittadinanza, Di Maio: "In cambio otto ore di lavoro gratis"

Share

"Ma mentre ti formi e lo Stato investe su di te, ti do un reddito e in cambio dai al tuo sindaco ogni settimana 8 ore lavorative gratuite di pubblica utilità", spiegato Di Maio. Ci sono due interessi da tutelare: "quello dei lavoratori e quello dei cittadini che vivono lì e hanno il diritto di respirare aria pulita". Come ricorda l'edizione online de La Repubblica, servono 19 miliardi di euro per riformare i centri per l'impiego e introdurre il reddito, due questioni che vanno a braccetto, e non si potranno ricavare tutti dai fondi Ue, per lo meno, non in un solo anno. "Dicendo che per il 2018 i giochi sono quasi fatti intendo che adesso occorre agire molto rapidamente con interventi di riforma strutturale che non hanno costi e tra questi il decollo degli investimenti pubblici". Valido per tutto, dalla flat tax al reddito di cittadinanza. L'obiettivo è un altro: dire con molta franchezza 'tu hai perso il tuo lavoro perché quel settore è finito o si è trasformato.

Sul reddito di cittadinanza, ha aggiunto, "non arretreremo, ci metteremo insieme come forze politiche e parti sociali, se lo vorrete, perche' non ci siano abusi". "Non so a cosa si riferiva, nelle mie discussioni col ministro Di Maio non sono mai entrato in questo dettaglio e non mi è stata mai espressa questa idea, non posso esprimermi né a favore né contro", ha risposto oggi il titolare del dicastero di via XX Settembre a chi gli chiedeva un parere sull'idea di Di Maio di erogare gli assegni del reddito di cittadinanza entro l'anno.

Sara Affi Fella tradisce Luigi con Francesco Monte
Nonostante l'accaduto, accanto a me, ho avuto la mia famiglia e gli amici: quelli di una vita e quelli nuovi. E ora che cosa succederà tra lei e Luigi? Spero di arrivare a un punto di incontro con lui.

Tesla, Musk: "C’è stata un’azione di sabotaggio estesa e compromettente"
Tesla mira a produrre 5.000 auto a settimana entro la fine di giugno, rispetto al suo attuale tasso di 3.500 a settimana. In un'email inviata ai propri dipendenti è lo stesso Elon Musk a parlare apertamente della vicenda.

Cina, lo studente italiano conquista il web con le sue parole
Carlo Dragonetti ha poi concluso: "Credo che essere arrivato a studiare in Cina sia stato un punto di svolta nella mia vita: mi ha permesso di allargare gli orizzonti e di aprire la mente".

Luigi Di Maio lo ribadisce in un intervento alla platea della Uil, tendendo la mano - ora che è ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro - al mondo sindacale, dopo non avergli risparmiato critiche in passato.

Share