Gruppo G: Ciro Mertens sfida Sua Maestà Inghilterra

Share

Basti pensare a Courtois e Hazard, colonne del Chelsea, passando per Lukaku, ariete del Manchester United di Mourinho, arrivando fino al nostro Ciro Mertens, che a Napoli ha trovato consacrazione definitiva come bomber, ma anche come leader assoluto.

Inghilterra agli ottavi dei Mondiali 2018: completando un incredibile 6-1 contro Panama (tripletta di Harry Kane - nuovo capocannoniere del torneo con 5 reti - doppietta di John Stones e sigillo di Jesse Lingard), la nazionale dei tre leoni si prende il primo obiettivo in Russia, ovvero la qualificazione al prossimo turno. Le due squadre arrivano all'epilogo finale del Gruppo G con gli stessi punti, ma anche con la stessa differenza reti, gli stessi gol fatti e subiti: insomma, pari in tutto.

Il secondo parametro da prendere in considerazione sarebbe allora quello delle reti segnate. Ferme a zero Panama e Tunisia matematicamente eliminate. Diverso il discorso legato al primo posto: con una situazione di pari punti e scontro diretto terminato in parità, conterebbe la differenza reti. Quindi nella sfida di giovedì sera quindi bisognerà fare anche attenzione ai cartellini.

Stefano De Martino: "'Io e Belen mai di nuovo insieme. Ecco perché"
Per l'occasione, l'influencer e imprenditrice ha indossato un sexy abito lungo, aderente come un guanto e trasparente. Sostenitori che in questi anni non hanno mai smesso di sognare un ritorno di fiamma tra i due.

Kit Harington e Rose Leslie del "Trono di Spade" si sono sposati
Rose è meravigliosa con il vestito in pizzo di Elie Saab dalla gonna ampia e stretto in vita che sembra calzarle a pennello. L'attrice ha poi lasciato Game of Thrones nel 2014 e attualmente è impegnata con il legal drama The Good Fight.

Bimbo piange al battesimo, il prete lo schiaffeggia
Ma il parroco non demorde, tiene il bambino dal collo, non volendolo lasciare, fino a che il padre del piccolo riesce a salvarlo. Sono immagini violente quelle che stanno circolando sui social nelle ultime ore.

Ma se alla fine le due squadre dovessero avere anche lo stesso punteggio Fair Play? Come nell'Europeo del 1968, quando al termine dei 120′ della semifinale tra Italia e URSS il capitano azzurro Giacinto Facchetti scelse la faccia giusta della moneta che ci portò alla finale poi vinta (con una ripetizione) contro la Jugoslavia.

Agli ottavi le due squadre se la vedranno con le qualificate del girone H, in cui sono momentaneamente in vetta Giappone e Senegal, viste le vittorie contro Colombia e Polonia nella partita inaugurale.

Share