Russia-Croazia, quarti di finale Mondiali 2018: data, programma, orario e tv

Share

Nei quarti ora ci sarà Russia-Croazia. Questo Mondiale di Russia 2018 è pazzo e l'ottavo di finale mette di fronte due formazioni dalle caratteristiche completamente diverse.

Il match, che alla vigilia sembrava dovesse chiudersi in goleada in favore della compagine balcanica, è terminato 1-1 dopo i tempi regolamentari in virtù dei sigilli nelle prime battute di gioco di Jorgensen (1') e Mandzukic (4'). Erano già felici per essere riusciti finalmente a superare i gironi dopo tanti fallimenti, figuriamoci adesso.

MotoGp Olanda: Marquez conquista anche il warm up, Rossi 9°
LA RISPOSTA DEL DOVI - Al termine della gara Andrea e Vale hanno cercato di chiarirsi ma ognuno è rimasto sulle sue posizioni. Seconda piazza per un sorprendente Rins , terzo Vinales . "Non credo, la moto dopo i test di Barcellona è la stessa", dice.

Formula 1, Gran Premio d'Austria: Verstappen precede le due Ferrari. Hamilton fuori
Al sesto e al settimo posto le due Force India di Ocon e Perez che portano a punti gli unici motori Mercedes tra i primi dieci. A Maranello sapranno sfruttare l'inatteso momento difficile degli uomini di Wolff? Il tempo di Raikkonen alla Ferrari finirà.

Russia 2018, le formazioni ufficiali di Inghilterra-Belgio e Panama-Tunisia
Ricordiamo invece che la vittoria netta di una delle due squadre in campo per i Mondiali 2018 ha rimediato la valutazione di 1.28. Il Belgio chiude a punteggio pieno il Girone G , tre successi in tre partite come soltanto Uruguay e Croazia hanno saputo fare.

QUI RUSSIA - Contro la Spagna è entrato solamente a partita in corso, ma ora è molto complicato che Cercesov escluda nuovamente Cheryshev dall'undici titolare. A cosa serve il "tiki-taka" esasperato se poi non finalizzi le azioni? Ai rigori però è decisivo Akinfeev che dice no a Koke e Aspas, scatenando la festa. Ai rigori Schmeichel e Subasic protagonisti.

Ben 240 minuti di calcio quest'oggi in sole due gare, entrambe finite ai calci di rigore. Sembrerebbe rigore ed espulsione, invece, le nuove cervellotiche regole calcistiche pare non prevedano in certi casi il cartellino rosso per "fallo da ultimo uomo che impedisce una chiara occasione da rete". Mah. Sfida Schmeichel-Subasic dal dischetto con i portieri delle rispettive squadre che parano tre rigori a testa. Nonostante la fatica fatta contro i danesi, i croati hanno infatti dimostrato qualità e solidità, mandando un chiaro messaggio alle altre contendenti. Dopo aver praticamente dominato il girone D, chiudendo con tre vittorie su tre e il primato, la Croazia ha battuto anche la Danimarca passando ai quarti e confermandosi come una delle favorite per la vittoria finale. Non succedeva da 20 anni: dal Mondiale di Francia 98.

Share