Amazon crea nuovi posti di lavoro in Italia

Share

Amazon punta ancora forte sull'Italia.

Amazon ha annunciato pochi minuti fa che porterà il numero di dipendenti a tempo indeterminato da 3.500 a 5.200 entro la fine del 2018. Previsti nuovi investimenti per rafforzare la sua presenza nel nostro Paese, con una crescita occupazionale importante.

Amazon in questo modo si conferma una delle compagnie che sta investendo maggiormente in Italia: basti pensare che dal 2010 ad oggi ha investito oltre 1,6 miliardi di Euro. I "1.700 nuovi dipendenti rafforzeranno i nostri team italiani per assicurare consegne più veloci", sottolinea in una nota Mariangela Marseglia, Country Manager Amazon Italia e Spagna. Le nuove assunzioni riguarderanno diversi ambiti lavorativi: dagli ingegneri e sviluppatori di software agli operatori di magazzino.

"Rischio contaminazione da listeria": Findus ritira 4 tipi di minestrone
Non è possibile escludere che tali prodotti possano essere stati contaminati da Listeria monocytogenes. Tra quelli anche i prodotti a marchio proprio di Tesco, Aldi e Sainsbury.

Nainggolan, schianto con la Ferrari in autostrada: bolide distrutto
Ninja non è nuovo a disavventura con la Ferrari: in viaggio in Belgio pochi giorni fa era rimasto senza carburante nei pressi di una pompa di benzina nella località di Habay.

Italia. Mancini: "De Rossi ha dato disponibilità per tornare in Nazionale"
Dobbiamo cercare di qualificarci per gli Europei e dobbiamo cercare di avere una squadra che possa puntare alla vittoria. Di certo Roberto Mancini non si è sottratto a parole di impatto che l'hanno portato anche a sbilanciarsi e non poco.

Nuovi posti di lavoro verranno dunque creati nel Customer Service di Cagliari, nei nuovi centri di distribuzione che stati aperti nell'autunno 2017 a Passo Corese, in provincia di Rieti, e a Vercelli, oltre che nel centro di distribuzione di Castel San Giovanni (Piacenza), nel Centro di Sviluppo di Torino e nella nuova sede direzionale a Milano.

In particolare, il nuovo centro direzionale di Milano ospiterà più di 600 dipendenti a tempo indeterminato entro la fine dell'anno. Attualmente sono in corso le selezioni per l'assunzione di ricercatori nell'ambito del riconoscimento vocale e della comprensione del linguaggio naturale.

Share