Batterio Listeria: ritirati surgelati in Europa e Italia

Share

Questo richiamo alimentare interessa l'Italia ma anche la Germania, il Regno Unito ed infine anche l'Austria.

Due le aziende in Italia che hanno deciso di ritirare alcuni prodotti per il rischio di contaminazione da batterio listeria. Infatti, diverse le marche coinvolte nell'operazione precauzionale che riguarda mais e verdure.

I lotti interessati dal ritiro Lidl sono quelli surgelati a marchio Freshona nei punti vendita della sola Sicilia.

Dopo il caso delle uova, dell'acqua contaminata e dei farmaci per la pressione cancerogeni un nuovo caso investe il mercato e porta il terrore in Italia. "I miei uffici hanno subito predisposto tutti i controlli e le misure necessarie", ha continuato Grillo.

Balotelli nel ritiro dell'Olympique Marsiglia, pronto l'accordo
Dai 3.7 milioni di euro che prendeva al Nizza , SuperMario dovrebbe arrivare a guadagnare tra i 4 e i 7 milioni netti a stagione.

Bekaert, primo faccia a faccia tra l'azienda e le rappresentanze sindacali
Oggi abbiamo vinto una piccola vittoria, ma la battaglia è ancora lunga e non smetteremo di combattere. C'è bisogno di tutti per dare un destino diverso allo stabilimento di Figline .

Jerry Calà plaude al governo e Di Maio apprezza
L'assist è partito proprio da Jerry Calà che in un tweet ha espresso la sua simpatia per il governo del cosiddetto cambiamento. Polemica la reazione dei social, con diversi account che hanno attaccato Di Maio per il suo tweet leggero .

Questi i lotti Findus interessati che saranno ritirati: "PRODOTTO LOTTO Minestrone Tradizione 1 KG L7311 L7251 L7308 L7310 L7334 Minestrone Tradizione 400g L7327 L7326 L7304 L7303 Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g L7257 L7292 L7318 L8011 Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g L7306". In particolare nel nostro Paese a esser stati ritirati dall'azienda in via precauzionale sono stati 14 lotti di minestrone Findus, per "la potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all'interno dei prodotti oggetto del richiamo", spiega l'azienda sul suo sito. Si tratta di Art. 79520 Freshona Mais surgelato, 450g codice a barre 20417963; Art. 12105 Freshona Mix di verdure surgelate, 1000g; Assortimento Gemusemix - Mix di verdure Codice a barre 20039035.

"Finché i prodotti contaminati sono ancora sul mercato e nei congelatori dei consumatori possono ancora emergere nuovi casi", mette in guardia l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa). Il prezzo di acquisto sarà rimborsato, anche senza presentazione dello scontrino. "Findus tiene a precisare che la categoria dei prodotti oggetto del richiamo prevede il consumo solo previa cottura, come chiaramente indicato sulle confezioni".

"Ennesimo scandalo alimentare in Italia che, nonostante le rassicurazioni del Ministero della salute, rischia di avere dimensioni enormi e di coinvolgere milioni di italiani". In Finlandia mais e mix di verdure sono stati ritirati dalle catene Kesko e S Group. "Al momento non risultano focolai di infezione in Italia e il ritiro dei prodotti sono effettuati in via precauzionale". "Sto seguendo con la massima attenzione la vicenda del batterio Listeria".

Nel 2008 è stata invece la volta della carne alla diossina dal nord Europa seguito della contaminazione nei mangimi, e del latte alla melamina che dalla Cina si è diffuso in tutto il mondo. Le maggiori preoccupazioni - precisa la Coldiretti - sono proprio determinate dalla difficoltà di rintracciare rapidamente i prodotti a rischio per toglierli dal commercio con un calo di fiducia che provoca il taglio generalizzato dei consumi che spesso ha messo in difficoltà ingiustamente interi comparti economici, con la perdita di posti di lavoro. "Dimostra l'importanza di una informazione corretta, con l'obbligo di indicare in etichetta l'origine dei prodotti che va esteso a tutti gli alimenti".

Share