Cade da scala a Palazzo Reale e muore

Share

E' accaduto nella tarda mattinata di lunedì 9 luglio. L'episodio, come riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza, è avvenuto pochi minuti prima delle 12 a Palazzo Reale, nel pieno centro della città.

Un operaio di 69 anni ha perso la vita cadendo da una scala mentre era al lavoro per allestire una mostra all'interno di una sala di Palazzo Reale, a Milano.

Il Comune di Milano ha espresso le sue condoglianze alla famiglia in una nota in cui spiega che "la dinamica dell'incidente sarà chiarita dalla Procura che ha assunto la direzione delle indagini". In segno di lutto è stata annullata l'inaugurazione della mostra "Pino Pinelli". A Palazzo Reale è arrivato anche il pm Tiziana Siciliano. La Procura di Milano ha aperto un'indagine per omicidio colposo a carico di ignoti. Al loro arrivo sul posto, medici e paramedici hanno trovato il 69enne esanime a terra e hanno cercato di rianimarlo praticandogli il massaggio cardiaco. Questi, attualmente, non permette di chiarire se la vittima abbia avuto un malore precedente alla caduta o se abbia semplicemente perso l'equilibrio in cima alla scala.

La Milano di Carlo Vanzina
Carlo Verdone ha affidato il suo pensiero a un post di Facebook: "Ho saputo da poco che ci ha lasciato Carlo Vanzina . Se ne va un vero gentiluomo. l'Adnkronos , l'importanza che Carlo Vanzina ha avuto nella sua carriera di attore.

Il Giappone raddoppia! Che gol di Inui
Scopriamo quali sono state le dichiarazioni e riguardo e quali i fattori attenuanti per il calciatore. La grande favorita di ogni Mondiale , contro il nuovo che avanza inesorabilmente nel ranking Fifa .

Ragazzi nella grotta in Thailandia: muore un soccorritore
Non è ancora chiaro se la morte sia dovuta a carenza di ossigeno durante l'immersione o malfunzionamento della bombola. Nella speranza di individuare un'entrata alternativa , i soccorritori stanno esplorando il territorio circostante.

E' stato immediatamente soccorso e ricoverato in codice rosso al Policlinico.

Lovati, titolare di una ditta individuale specializzata, stava preparando la prima mostra antologica dedicata a Bonalumi, uno dei protagonisti di una stagione dell'arte italiana e in particolare dei movimenti artistici milanesi a fianco di Enrico Castellani e di Piero Manzoni.

Share