Russia '18, Il Mattino: "Dramma Brasile, la rivincita dell'Europa"

Share

Partiamo, innanzitutto, guardando l'albo d'oro. Tite ha recriminato per un rigore non concesso su Gabriel Jesus ma il Belgio, soprattutto nella prima frazione, si è dimostrato superiore alla sua squadra e l'eliminazione è più che meritata. Sono molto felice di far parte di questa squadra, sono orgoglioso di tutti.

Brasile out dunque, e il volto della sconfitta è quello di Neymar: O Ney aveva interrotto a metà il Mondiale 2014 dopo lo scontro con Zuniga, ha rischiato di saltare questa rassegna per l'infortunio riportato a febbraio contro il Brasile ed è rientrato in extremis, ma non è riuscito a incidere come avrebbe voluto. E se a livello di club il dominio spagnolo è ancora incontrastato e quanto mai attuale (basti pensare alla prossima finale di Supercoppa europea che sarà questione "madrilena" tra il Real e l'Atletico), a livello di Nazionale le certezze delle Furie Rosse hanno subito un colpo decisamente duro con critiche al tikitaka e al possesso iberico tali da decretare quasi, secondo alcuni, la fine di un ciclo o di una filosofia calcistica.

Milan: Mirabelli, mercato a saldo zero
Il mercato del Milan sarà "a costo zero". "Lo sapremo solo quando avremo fatto qualche operazione in uscita ". Conteranno lavoro e idee. "Per ogni ruolo abbiamo pronti 10 nomi".

"Rischio contaminazione da listeria": Findus ritira 4 tipi di minestrone
Non è possibile escludere che tali prodotti possano essere stati contaminati da Listeria monocytogenes. Tra quelli anche i prodotti a marchio proprio di Tesco, Aldi e Sainsbury.

Calciomercato Lazio, è fatta per Acerbi: ecco i dettagli
Non è stato sufficiente, perché quel milione e mezzo di differenza continua a ballare nelle diverse valutazioni che i due club fanno del calciatore.

Da ieri sera conosciamo il quadro completo delle quattro semifinaliste dei Mondiali di Russia 2018. Ci sono soltanto formazioni del Vecchio Continente in gioco, oggi altri due quarti di finale: Svezia-Inghilterra e Russia-Croazia. Anche nel caso in cui sull'albo d'oro dovesse venire inciso il nome della Francia, perché sarebbero passati vent'anni esatti, non proprio pochissimi, dall'ultima volta.

Share