De Vrij: "Credo nel progetto Inter. Addio alla Lazio, ecco i tempi"

Share

"Non so esattamente quando è stato ma 2-3 settimane prima dell'ultima di campionato". Ho scelto l'Inter per la fiducia che la società ha avuto in me, mi hanno voluto fortemente e mi ha datò tanta soddisfazione. Grande carica e voglia di fare bene con la sua nuova maglia, una maglia che - come ha dichiarato - ha dei colori "chi mi hanno detto starmi bene". Nessuna preoccupazione per Cristiano Ronaldo alla Juventus: "Per il calcio italiano è bellissimo - ha concluso - ma io sono concentrato sull'Inter". Per quel che riguarda la stagione noi dobbiamo pensare che siamo una squadra forte e vogliamo continuare a crescere. Sono felicissimo e convinto di aver fatto la scelta giusta. Perché il numero 6? "Nessuno mi ha voluto come l'Inter, ringrazio anche l'allenatore che mi ha voluto tanto, voglio ripagare la fiducia". Sulla difesa a 3 o a 4: "Non ho preferenze, li ho fatti entrambi e mi trovo bene, dipende dal mister". "Ci siamo salutati, ci siamo dati l'in bocca al lupo a vicenda". "Provo ad essere un esempio nel modo di lavorare, sono positivo e sorridente in spogliatoio e cerco di aiutare i miei compagni quando posso".

"Non c'è un giocatore in particolare, mi piace stare qua in ritiro e conoscere tutti i compagni perché è importante per fare bene come squadra".

Cade da scala a Palazzo Reale e muore
La Procura di Milano ha aperto un'indagine per omicidio colposo a carico di ignoti. In segno di lutto è stata annullata l'inaugurazione della mostra "Pino Pinelli".

Bekaert, primo faccia a faccia tra l'azienda e le rappresentanze sindacali
Oggi abbiamo vinto una piccola vittoria, ma la battaglia è ancora lunga e non smetteremo di combattere. C'è bisogno di tutti per dare un destino diverso allo stabilimento di Figline .

Il Messaggero: "Brasile e Neymar ko, festa Belgio e Francia"
Al 13′ arriva il gol del vantaggio grazie a un'autogol di Fernandinho che devia nella propria porta un cross da calcio d'angolo . I verdeoro partono bene e all'ottavo minuto Thiago Silva coglie il palo colpendo il pallone con la coscia su calcio d'angolo.

Nella tua scelta ha influito anche Spalletti? Credo nel progetto, la società vuole crescere e pure la squadra è molto ambiziosa. E non sembra affatto pentito di essere sceso in campo quella sera all'Olimpico: "Ormai è il passato, non si può tornare indietro, è andata come è andata". Adesso è arrivato invece il messaggio che molti tifosi aspettavano, per un calciatore che sempre è stato sostenuto dal pubblico biancoazzurro fino all'ultimo minuto in cui è stato un giocatore della Lazio.

Share