Corea Nord: Pompeo, strada lunga per denuclearizzazione

Share

Secondo un rapporto di esperti delle Nazioni Unite la Corea del Nord non ha messo fine al suo programma nucleare e balistico e ha continuato ad aggirare le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza attraverso l'aumento massiccio degli approvvigionamenti illeciti di prodotti petroliferi in mare.

Il leader coreano e il presidente Usa a Giugno si erano incontrati a Singapore per stabilire un programma di denuclearizzazione della Corea, senza tuttavia specificarne i termini tanto che la Corea è ancora sottoposta a sanzioni internazionali sia per il suo programma nucleare che per i conseguenti test missilistici.

Funzionari statunitensi, che hanno preferito rimanere anonimi, hanno dichiarato al quotidiano americano Washington Post che i satelliti spia avevano individuato attività continuative in un sito in cui si producono missili balistici. Sempre secondo questo rapporto Pyongyang "ha provato a fornire armi leggere e altro equipaggiamento militare attraverso intermediari stranieri" a Libia, Yemen e Sudan. Nonostante la richiesta di stop completo delle forniture di petrolio alla Corea del Nord, nei primi cinque mesi dell'anno a Pyongyang sono affluiti più di 500mila barili di petrolio.

Extra Juve- Vidal dice no all’Inter, si inserisce il Barcellona
Il desiderio di ritornare in Italia ha drizzato le antenne di molte squadre della Serie A . Conferme dalla Spagna: sfuma l'ipotesi Arturo Vidal per il centrocampo dell'Inter .

Quattro morti in Corsica
Sul posto sono al lavoro un elicottero della gendarmeria, scrive Corse Matin, e otto sommozzatori dei vigili del fuoco e dei gendarmi.

Vrsaljko all'Inter, mancano solo le firme. Si avvicina anche Vidal
AL POSTO DI CANCELO - L'Inter è pronta così a dare al tecnico Luciano Spalletti la prima delle due pedine richieste. Ora l'Inter è pronta ad accontentarlo per creare una squadra davvero da Champions.

Pyongyang non commenta. Intanto, anche il segretario di Stato Usa Mike Pompeo mette in guardia la Russia, la Cina e altri Paesi contro eventuali violazioni delle sanzioni alla Corea del Nord.

Il braccio destro di Trump ha anche confermato che la Casa Bianca non ha nessuna intenzione di accettare comportamenti che dovessero risultare in una riduzione della pressione su Kim affinché il regime non smetta le esercitazioni con il nucleare. Gli Stati Uniti, in particolare, hanno rimproverato Mosca per la creazione di alcune joint venture con delle società nordcoreane. L'Olanda, che presiede la commissione sulle sanzioni alla Corea del Nord, ha inviato una lettera ai membri del Consiglio, che avranno fino al 10 agosto per sollevare obiezioni.

Share