Trump minaccia l'Iran. Tornano le sanzioni Usa

Share

"Non seguiremo gli Usa sulle sanzioni", ha tagliato corto oggi a Bbc Radio4 Alistair Burt, viceministro degli Esteri di Londra responsabile del dossier mediorientale. Si tratta delle sanzioni più dure mai implementate, e a Novembre raggiungeranno un livello più elevato. "Come abbiamo già chiarito - ha aggiunto - consideriamo l'accordo sul nucleare parte importante non solo della sicurezza nella regione, ma nel mondo". L'avvertimento è diretto a Federica Mogherini: l'Alto rappresentante per la politca estera europea ha fatto sapere che l'intenzione di Bruxelles è invece quella di favorire gli affari dei Paesi comunitari con Teheran. Il "regime", secondo il leader statunitense, deve "fare una scelta: modificare il suo comportamento minaccioso e destabilizzante e reinserirsi nell'economia globale o affrontare la via dell'isolamento economico".

Il presidente iraniano, Hassan Rohani, intervistato da una TV di Stato ha dichiarato che Donald Trump, con la reintroduzione di sanzioni, vuole fare "una guerra psicologica" contro l'Iran e riguardo alla proposta di un incontro ha risposto che "I negoziati non vanno d'accordo con le sanzioni, che colpiscono il popolo iraniano e anche le aziende straniere". Era il 2017 quando il nostro Paese è diventato il primo partner commerciale di Teheran riuscendo anche a superare Francia e Germania e arrivando ad un interscambio pari a quota 5 miliardi di euro, mentre Francia e Germania seguivano rispettivamente a 3,8 e 3,3 miliardi.

Lo scenario di Marino: "Modric all'Inter, Pjanic al Real, Rabiot alla Juve"
Occhio anche a Joao Mario in ottica biancoceleste: il giocatore interista è in uscita, si cerca una sistemazione. Difficile, non di certo impossibile però.

Meteo, torna l'allerta caldo: 12 città con il bollino rosso
Ieri una coppia è stata centrata in pieno da una saetta mentre pranzava sotto un albero del parco di Monte Urpinu, a Cagliari. Una situazione che dovrebbe rimanere immutata fino a sabato 11 agosto, quando cesseranno le precipitazioni serali e notturne.

Suso: "Adoro il Milan: rimango e rinnovo"
Sui gol segnati: "Bisogna migliorare un po' alla volta, ma ho 25 anni e credo che queste cifre siano basse, devo migliorare. Mi piacerebbe continuare qui, ma è chiaro che la Spagna è la mia casa. "Mi piacerebbe godere del calcio spagnolo".

L'Iran ha rispettato gli impegni nucleari presi e ha il diritto di commerciare con l'Europa e con il resto del mondo.

Share