Turchia, Erdogan avverte Trump: "Senza rispetto, partnership in pericolo"

Share

A pronunciare il drammatico appello al popolo turco, in un discorso tenuto a Bayburt, nel Nord-Est del Paese, e trasmesso dalla televisione è il presidente Recep Tayyip Erdogan.

Ma il presidente turco Recep Tayyip Erdogan invita comunque i suoi cittadini a non farsi prendere dal panico, denunciando "campagne" contro il suo Paese: "Ci sono diverse campagne in corso, non prestate loro alcuna attenzione - ha detto il leader turco - Non dimenticate questo: se loro hanno i dollari, noi abbiamo la nostra gente, il nostro diritto, il nostro Allah". Oltre alle valute emergenti, anche l'euro ha risentito di queste tensioni e i listini azionari europei trattano in netto ribasso.

Botte a una prostituta, ancora arrestato Ullrich
Il 44enne ex corridore è stato arrestato all'alba in un hotel di lusso a Francoforte dopo aver aggredito e ferito una escort. Secondo un portavoce della polizia di Francoforte , Ullrich era sotto l'effetto di alcol e droghe al momento dell'arresto.

Calciomercato Inter, obiettivo Keita del Monaco: ipotesi scambio con Candreva
IN USCITA - Galeotto fu il social, nel senso che Keita su Instagram aveva fatto capire - per poi presentarsi in tribuna all'Olimpico la sera del 20 maggio - di voler tifare Inter nella decisiva partita contro la Lazio .

Germania: sgomberata parte dell'aeroporto di Francoforte
Secondo le primissime informazioni non verificate sembra che una persona sia entrata eludendo i controlli. La polizia tedesca ha riferito che parte di un terminal dell'aeroporto di Francoforte è stata evacuata.

Situazione economico-finanziaria molto preoccupante in Turchia. Erdoğan dovrebbe ricucire i rapporti con gli Stati Uniti e inserire nel governo nuovi nomi che possano ridare fiducia agli investitori.er alcuni, la posizione del presidente turco, al potere oramai da 15 anni, è così salda che potrebbe senza difficoltà tornare sui suoi passi e attuare almeno una parte di queste misure senza perdere credibilità. "Prima che sia troppo tardi - sottolinea Erdogan - Washington deve rinunciare all'idea che le nostre relazioni siano asimmetriche, e accettare il fatto che la Turchia ha alternative". Oltre al crollo della lira turca, preoccupa che i creditori locali non si siano protetti dalle oscillazioni e siano in difficoltà dal restituire i prestiti sottoscritti in valuta estera. Un caso da manuale per una politica monetaria accorta che "a ragione" avvii una fase di rialzo dei tassi d'interesse che produca un effetto "raffreddamento" sui prezzi e rallenti una crescita non "sostenibile". Male anche Intesa (-3,6%), Ubi (-3%) e Mps, che ha aggiornato i minimi, perdendo il 2,86% a 2,31 euro, Credem è crollata del 5,2%, all'indomani dei conti. Politica che viene decisa in modo forse un po' miope e poco lungimirante, allargando al massimo le maglie dei prestiti (a famiglie ed imprese) per sostenere una crescita degli investimenti pubblici e privati che alimenti il PIL. Secondo gli esperti, la soluzione alla crisi turca passa per una serie di scelte a breve termine dolorose, ma che avranno effetti positivi a lungo termine. Le risposte sono varie e molteplici e si intrecciano a tessere una trama fitta e complessa, alla stregua dei rinomati tappeti in seta che comunemente si ammirano nei bazar di Istanbul.

Share