Turchia, banche italiane esposte per 16,8 miliardi di dollari. Bce preoccupata

Share

UniCredit detiene il controllo della banca turca Yapi Kredi. A pesare, oltre ai timori sulle politiche economiche future del Paese, e' anche un rapporto del Financial Times secondo cui i supervisori della Bce sono preoccupati per l'elevata esposizione delle banche dell'eurozona nei confronti del debito turco. Nonostante i crediti deteriorati siano solo al 3% dei prestiti, Moody's paventa che questa cifra salirà con l'aumentare della pressione economica. Il quotidiano cita in particolare Unicredit, Bnp Paribas e Bbva.

Complessivamente gli istituti italiani hanno un'esposizione pari a 16,9 miliardi di dollari, quelli francesi sono esposti per 38,38 miliardi, le banche tedesche per 17,4 miliardi e quelle spagnole per ben 82,29 miliardi di dollari.

Usa, Pence: "Nasce la nuova forza armata 'spaziale'"
Il progetto per la creazione di una Space Force sarà attuato entro il 2020 secondo quanto ha dichiarato Pence. Ma c'è anche la volontà di intervenire su un pallino fissato fin dalla campagna elettorale del 2016.

Lo scenario di Marino: "Modric all'Inter, Pjanic al Real, Rabiot alla Juve"
Occhio anche a Joao Mario in ottica biancoceleste: il giocatore interista è in uscita, si cerca una sistemazione. Difficile, non di certo impossibile però.

Siria, ucciso in esplosione scienziato coinvolto in ricerche su armi chimiche
Ma perché la morte di Eziz Esber è così importante? Un gruppo di ribelli, "Abu Amara Brigades", ha rivendicato l'attentato. Il centro di ricerche militari di Masyaf era stato colpito lo scorso settembre da un attacco missilistico israeliano.

"Yapi Kredi è una banca molto buona e il nostro investimento è di lungo termine", ha detto martedì scorso Mirko Bianchi, cfo di Unicredit, nel corso della presentazione agli analisti dei risultati della banca. Nel 2018 la crescita del Pil è prevista al 4,3%, scrive Unicredit, l'inflazione rimane vicina al 10% e il deficit della bilancia commerciale ben al di sopra del 6% del pil. Il restante 18,1% è flottante sulla Borsa di Istanbul.

Alle 10,30 UniCredit perde 3,24% a 13,99 euro. Si tratta di meno del 2% dei ricavi del gruppo. Il titolo Unicredit è stato sospeso al ribasso ed è rientrato in perdita del 5,8% a 13,6 euro, contro i 14,46 di apertura.

Share