Caso Diciotti, nessun accordo a Bruxelles. Conte: "Ne trarremo le conseguenze"

Share

La Procura di Agrigento ha invece deciso di non concentrarsi su questo filone dell'inchiesta e sta piuttosto indagando per sequestro di persone ed arresto illegale: l'intenzione dovrebbe essere quella di accertare se sia legittimo il trattenimento degli immigrati ed eventualmente risalire nella catena di comando a chi, disponendo il divieto di lasciare la "Diciotti", stia illegittimamente limitando la libertà personale dei profughi; se i Magistrati dovessero individuare una responsabilità da parte di componenti del governo, la vicenda dovrebbe ovviamente passare al Tribunale dei Ministri. Questo il lapidario commento attribuito dall'Ansa a fonti del Viminale, ma che dipinge bene la situazione. Secondo Conte, infatti, non sono stati fatti passi avanti rispetto al consiglio europeo di giugno, anzi: alcuni Paesi - nella versione del presidente del Consiglio - in tema di migranti stanno proponendo una sorta di regolamento di Dublino mascherato, specialmente a proposito della redistribuzione dei migranti.

"Eppure" ha aggiunto Conte "è noto a tutti che l'Italia sta gestendo da giorni, con la nave Diciotti, una emergenza dai risvolti molto complessi e delicati". Nell'Unione europea a Ventotto Stati, appena dodici, meno della metà, hanno partecipato alla riunione tecnica convocata dalla Commissione europea a Bruxelles per cercare una soluzione definitiva al problema dei flussi migratori. "Nel caso della nave Diciotti abbiamo seguito la medesima linea, iniziando i consueti contatti bilaterali e domandando anche alla Commissione europea di coordinare l'azione; richiesta inedita che l'ha indotta, con senso di responsabilità ad attivarsi, in coerenza con lo spirito comunitario". Ipocrisia allo stato puro.

F1: Vettel, a Monza con ottimismo
Vettel ha tagliato per primo il traguardo festeggiando una vittoria importante per il morale e per il mondiale. Vettel rosicchia sette punti in classifica ad Hamilton , portandosi a quota 214, contro i 231 del britannico.

Inter ancora flop: Mazzarri rimonta, il Toro pareggia al Meazza
Una riconferma scontata per il pacchetto arretrato: impossibile rinunciare all'esperienza di N'Koulou e Moretti . Ma l'eccezione riguarda Ansaldi , che ritroverà posto a sinistra, scalzando dall'undici titolare Berenguer .

Autostrade, per Genova nuovo ponte in acciaio in 8 mesi
Per la ricostruzione del ponte stanno proseguendo le attività di progettazione per la ricostruzione , con una nuova struttura in acciaio , del ponte Morandi .

"Le Istituzioni europee, che pure su mia sollecitazione avevano accolto l'idea di una cabina di regia, cosa aspettano a intervenire per operare la redistribuzione dei migranti che sono a bordo della nave italiana Diciotti, ancorata nel porto di Catania?", aggiunge. Anche Luigi Di Maio è intervenuto con un post di fuoco: "A questo punto l'Italia deve prendersi in maniera unilaterale una riparazione". Vale a dire un 'pacchetto' da circa 20 miliardi di euro l'anno che resterebbe nelle casse di casa.

Ma se il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, presidente di turno del Consiglio Ue, ha fatto spallucce ("Do poco conto alle minacce, specialmente a minacce del genere"), il Commissario europeo al Bilancio, il bavarese Gunther Oettinger, dal suo account Twitter ha lanciato l'hashtag #cooperazione-non-minacce. Dal pattugliatore della Guardia costiera due giorni fa sono stati sbarcati 27 minorenni non accompagnati. Oggi 11 donne e 6 uomini sono stati fatti sbarcare a seguito di ulteriori visite mediche. Secca dall'Europa anche la risposta al governo italiano che con Di Maio ieri ha ipotizzato di non pagare la sua quota all'Ue se non si trova una soluzione sugli sbarchi: 'Le minacce in Europa non portano da nessuna parte. Moavero, dal canto suo, ha spiegato come la visione italiana presenti punti di dissonanza da quella ungherese.

Share