Iran, forte scossa di terremoto. Due vittime e almeno 100 feriti

Share

Le scosse hanno avuto magnitudo 6, 4 e 4.2. Ricordiamo che le vittime sono due.

Secondo la televisione Irib, la città di Tazehabad, al confine con l'Iraq, è la più colpita. Gli ospedali della zona sono affollatti: decine di persone si sono recate al pronto soccorso.

Una scossa di terremoto intensa si è verificata in nottata in Iran, alle ore italiane 00.13.

Milan rimontato e battuto, Gattuso: "Siamo spariti sul 2-1"
Poi ci siamo sfilacciati a livello psicologico, abbiamo perso l'unità e abbiamo per questo perso. Non dobbiamo dare campo agli avversari, dopo il 2-1 siamo andati in grandissima difficoltà.

MotoGp Silverstone: griglia di partenza: Lorenzo in pole, Rossi 11°
Le pessime capacità drenanti del nuovo asfalto di Silverstone hanno purtroppo causato un grave incidente durante la FP4. Una decisione presa in considerazione delle previsioni meteo sfavorevoli per domani nella zona del circuito.

Diciotti, Salvini non si muove e l'Europa lo snobba
E a giudicare dalle reazioni in strada e sulla Rete, l'ha capito la grande maggioranza degli elettori anche a 5 Stelle. La maggior parte dei Paesi pretende lo stop all'immigrazione. "Non ci saranno eccezioni".

L'epicentro è stato localizzato a 26 chilometri a sudest di Javanrud, nella provincia di Kermanshah, secondo l'Istituto sismologico degli Stati Uniti.

Oltre duecento i feriti - Stando alle prime ricostruzione dei media locali, il terremoto di magnitudo 6 avrebbe fatto anche delle vittime: sarebbero almeno due le persone morte in seguito al sisma in Iran e oltre duecento quelle rimaste ferite. La protezione civile iraniana, secondo quanto riporta l'emittente iraniana in lingua inglese Press Tv, ha inviato delle squadre sul posto.

Il terremoto che ha colpito in Iran non lontano dal confine con l'Iraq è stato avvertito con forza anche nella capitale irachena Baghdad, che dista oltre 340 km dal confine. Un residente ha commentato: "Il letto si stava muovendo, è stato terribile: ho contattato i miei cari per capire se stessero bene".

Share