Giappone, la furia del tifone Jebi, ecco le immagini più impressionanti

Share

Non accadeva da 25 anni che un tifone - soprannominato Jebi - venisse classificato 'molto forte´, secondo l'Agenzia meteorologica nazionale, con ogni probabilità il più devastante dal 1993. Per ora il bilancio parla di un morto e cinque feriti, ma la tempesta è in atto e si teme il peggio, nonostante le evacuazioni di massa disposte dalle autorità. Più di un milione di persone ha ricevuto un messaggio che consigliava di evacuare le loro case, mentre diverse migliaia di persone hanno ricevuto un più perentorio invito a lasciare le loro abitazioni e trasferirsi temporaneamente in uno dei 1.500 centri di accoglienza allestiti in tutto il Giappone. Jebi è il 21° tifone che quest'anno ha colpito l'arcipelago asiatico: appena il 23 agosto Cimaron aveva interrotto i collegamenti, con danni limitati.

Serie A, diluvio a Torino: gara ripresa dopo la sospensione
I ferraresi cercheranno di mantenere la vetta per quanto più a lungo possibile, mentre i granata cercano ancora la prima vittoria. La scorsa stagione la SPAL ha avuto problemi in trasferta, vincendo solo tre delle 19 trasferte e segnando appena 17 gol.

Serie A, Bologna-Inter 0-3: le parole di Nainggolan dopo il match
In porta chiaramente Handanovic, chiamato al riscatto dopo una partita non brillante contro il Torino . Se bastasse la buona volontà, ci si potrebbe forse anche accontentare.

Torino, Cairo: "Sulla VAR ci vogliono regole più chiare"
"Ho pensato che ho fatto bene a non privarmi di lui - scherza Cairo -, e a rinnovargli il contratto". Si può essere decisivi in modi diversi, ma è importante non avere musi lunghi.

Piogge torrenziali stanno causando smottamenti ed alluvioni, ma allagamenti estesi sono prodotti anche dall'innalzamento della marea lungo le coste colpite, dove si sono avuti ingenti danni per le onde fra le più alte registrate in Giappone dal 1961. Paralizzati i trasporti, con centinaia di voli cancellati e ferrovie in ginocchio. Alle 7:00 del mattino Jebi avanzava a una velocità di 130 chilometri orari al largo della prefettura di Kochi, con una pressione atmosferica di 945 ettopascal e venti di 215 chilometri orari. La pioggia attesa nelle prossime ore è di 400/500 millimetri a seconda della zona del Giappone: Tokyo, la capitale, non dovrebbe essere interessata dal fenomeno.

Share