Lancia Delta: rinasce la mitica Integrale. Ecco come sarà

Share

Una Lancia Delta restaurata fino all'ultimo bullone con la passione di chi è cresciuto a pane e motorsport, con un obiettivo che è anche un impegno sociale: #MakeLanciaGreatAgain, ovvero riportare all'antico splendore il nome (e la reputazione) di un marchio glorioso oggi dimenticato. Del resto, con un padre pilota di rally, era assai improbabile un destino diverso per il trentaduenne nato in Canada ma italiano a tutti gli effetti. Tra questa sparuta minoranza c'è sicuramente la Lancia Delta Integrale, un'auto che con il suo palmares sportivo è entrata di diritto nell'olimpo personale di ogni malato di automobili. Pescare nel passato, nella storia Lancia Delta, qui sì per proiettarla nel futuro.

Trump avverte Putin e Assad: "Basta tragedie umane in Siria"
Il pericolo maggiore però quello di un attacco chimico che prenderebbe di mira indiscriminatamente anche la popolazione civile come pure è avvenuto in passato.

Serie A, Gervinho non basta: la Juve passa a Parma
In studio a 7Gold si discute proprio su Cr7 , ma chi provoca sembra farlo più per divertimento che per reale convinzione. Il Parma è una squadra che lotta con buona qualità e ottima organizzazione, con velocità davanti.

Matrimonio ferragnez, come seguire la diretta
Chiara Ferragni indossa un abito bianco tradizionale col velo che copre il suo viso, radioso ed emozionato . Tanti i vip che hanno partecipato al matrimonio. (Lo ha detto lui in questo VIDEO ).

Lancia Delta Futurista, opera dell'atelier Automobili Amos guidato da Eugenio Amos, va considerata "qualcosa in più" di una semplice riedizione di una delle vetture maggiormente rappresentative della più pura tradizione sportiva italiana: rispetto al "Deltone" (come da sempre viene soprannominato dagli enthustast) di origine rimane la chiave filosofica alla base del progetto, fatta di forme nette, squadrate e sportivamente funzionali al suo impiego; le quali sono state oggetto di un profondo intervento di "restomod" (e il termine non è neppure totalmente esatto: nel suo DNA c'è un "quid" di più) che allo spirito originario del veicolo abbina soluzioni di engineering up-to-date. Le modifiche sono di carattere estetico/funzionale (i gruppi ottici anteriori e posteriori a LED e la rimozione delle portiere posteriori), ma anche meccanico, grazie ad intercooler, radiatore e impianto di scarico maggiorati e ad un kit di potenziamento della centralina firmato Autotecnica. Tanti rinforzi in acciaio sono stati poi aggiunti a scocca, roll-cage, braccio della sospensione anteriore, fiancata e parafango posteriore dell'Automobili Amos Lancia Delta Futurista. Questo si traduce in 330 cv erogati attraverso la trazione integrale e il cambio originale della Delta, opportunamente modificati per resistere alle sollecitazioni maggiori della cavalleria extra. L'alleggerimento complessivo della vettura comprende anche le masse non sospese, come i cerchi in lega di alluminio ridisegnati per l'occasione. Ma solo dettagli in alluminio e in fibra di carbonio, per essere più efficiente. Infine c'è spazio per l'ironia, con i designer che hanno cavalcato l'onda della reputazione "arrogante" che il Deltone si è creato negli ultimi anni sui social network: il tasto LEVATI sul volante per "sfanalare" chi non ci lascia passare.

Share