Nations League, Italia di rigore: finisce in parità contro la Polonia

Share

Meglio il secondo tempo. Al Dall'Ara brutta prestazione degli Azzurri, che vanno sotto al 40' (Zielinski). Gli azzurri, con diversi giocatori in precarie condizioni fisiche e fuori forma, hanno faticato molto contro l'organizzata formazione polacca. Abbiamo Fede! I due Federico (Chiesa e Bernardeschi) sono la vivacità della Nazionale di Mancini. Troppa sofferenza, invece, in fase difensiva. C'é da lavorare, c'é da pedalare.

Vaccinazioni, i Nas al Sant’Anna Controlli incrociati scuole-ospedale
L'obbligo e le eventuali sanzioni verranno quindi discussi nella sede opportuna, come è giusto considerata l'importanza di tali temi".

Roma, Totti: "La Juventus fa un campionato a parte"
Sentivo in giro dire che è tanto tempo che non si vince, ma anche le altre squadre non vincono perché vince solo la Juve. Noi facciamo un campionato con Milan, Inter , Napoli, Lazio, la Juve è fuori concorso e la gente deve saperlo.

Febbre del Nilo: un caso sospetto a Grado
La ditta Saneco è stata accompagnata sul luogo della disinfestazione per il Virus West Nile dal vice comandate Roberto Ferrari . Nel 1996 si è avuta un'epidemia in Algeria e due anni dopo un'altra in Romania.

L'Italia gioca un primo tempo poco convincente. In palio - almeno inizialmente - ci sono 76,2 milioni, da suddividere tra le quattro squadre semifinaliste. La reazione degli azzurri non arriva e la Polonia amministra il risultato senza problemi. 0-1 e Italia smarrita all'intervallo. La Polonia resiste senza soffrire. Nella ripresa Mancini azzecca il cambio, quando al 71' inserisce Chiesa per Insigne. Contatto dubbio, per l'arbitro è rigore e dal dischetto Jorginho spiazza Fabianski, incrociando il destro. Così Jorginho, intervistato da RaiSport, nel dopo-partita di Italia-Polonia. La Polonia è andata vicina alla vittoria ma non ci è riuscita solo per la mancanza di energie nel finale. Oltre al gol, anche una conclusione pericolosa e tanti inserimenti intelligenti. Il terzino viola ha avuto un ottimo impatto e si è messo in mostra con un paio di assist per Mario Balotelli che però non ha finalizzato a rete. A completare il 4-3-3 azzurro sono poi il regista Jorginho affiancato da Gagliardini e Pellegrini e gli attaccanti Bernardeschi, Balotelli e Insigne.

Share