Starbucks, lunghe code a Milano

Share

"Sono onorato - dichiara Alberto Marchetti - di essere stato scelto da Starbucks per rappresentare il gelato italiano".

Inaugura oggi il primo Starbucks italiano, a Milano, lo Starbucks Reserve Roastery Milan.

Già stasera 1200 invitati potranno vedere gli interni e partecipare alla grande festa di apertura. Nel mondo ci sono solo altre due Starbucks Reserve Rostery come quella italiana, a Seattle e a Shangai. Si tratta di un sogno nel quale abbiamo messo cuore e spirito.

Il locale, di 2.300 metri quadrati, ha sede nello storico ex palazzo delle Poste in piazza Cordusio ed è un'operazione che in Italia ha visto come protagonista l'imprenditore bergamasco Antonio Percassi. Sono 300 i dipendenti che ci lavorano e tra di loro ci sono ragazzi in difficoltà, provenienti da comunità, lavoratori appartenenti alle categorie protette. "Secondo gli ultimi dati ufficiali disponibili dell'osservatorio prezzi e tariffe del Ministero dello sviluppo economico in media il caffè espresso a Milano costa 1 euro, 1,10 euro la quotazione massima".

Manuel Agnelli: "Sono convinto che Asia non sia colpevole"
Definito "la reincarnazone di Otis Redding" dal frontman degli Afterhours , ottiene standing ovation e quattro 'Sì'. 4 sì per lei. Asia Argento gli ha chiesto di togliersi la maschera , per mostrare il suo vero volto ma il ragazzo, per ora, si è rifiutato.

Dolores O' Riordan: ecco come è morta la cantante dei Cranberries
Ma è stato riscontrato un eccesso di alcol: il tasso alcolemico era di 4 volte superiore a quello ammesso legalmente per guidare. Le nostre sentite condoglianze vanno ai bambini di Dolores e alla sua famiglia: i nostri pensieri sono con loro, oggi.

Icardi, Wanda Nara: "La Juventus ha cercato Mauro, ma..."
E' atterrato negli Stati Uniti: aspetta di giocare con Guatemala e Colombia. "Speriamo ne faccia più di Cristiano". Di Ronaldo dicono che si allena sempre, ma anche lui mette le foto di quando si allena, magari è marketing.

Arredi retrò. Howard Schultz è rimasto affascinato dalla cultura dell'espresso e dall'atmosfera dei bar milanesi nel suo viaggio italiano nel 1983 e nel primo store in Italia ha voluto ricreare le stesse suggestioni, anche grazie al design tra il retrò e il vintage.

Nella zona Reserve Roastery i clienti potranno assaggiare i migliori caffè riserva della giornata e infine, nella parte alta, campeggia un bar dove si potrà bere un aperitivo ad un bancone realizzato in marmo di Carrara.

Entro fine anno altri 4 store a Milano - Entro la fine dell'anno Starbucks aprirà a Milano altri 4 store, oltre a quello di piazza Cordusio.

Al di là dei prezzi, Starbucks per molti non è un semplice bar dove andare al volo in pausa pranzo, ma una filosofia - quasi un'esperienza di vita - che permette di prendersi del tempo per se stessi, rilassarsi, magari navigare su internet comodamente seduti su un divanetto e poi sì, godersi a pieno anche un caffè.

Share