Medico siciliano sopravvive a incidente aereo: 17 vittime

Share

Almeno 21 persone sono morte nello schianto di un aereo in un lago del Sud Sudan mentre altre tre, tra cui un medico italiano, sono sopravvissute.

L'aereo sul quale viaggiavano era un velivolo commerciale con 19 posti a sedere ed era probabilmente sovraccarico. Non abbiamo la lista completa dei nomi delle vittime, ma purtroppo, sappiamo che hanno perso la vita diversi operatori e un vescovo anglicano che conoscevo molto bene. Si chiama Damiano Biagio Cantone, 32 anni, ed è un medico di Cuamm-Medici con l'Africa. Lo rende noto il Cuamm, ong di Padova che organizza il lavoro di medici volontari in Africa, e che ha comunicato l'identità del nostro connazionale dicendo che "è cosciente e che è un vero miracolo che si sia salvato". Era diretto all'ospedale di Yirol per prestare servizio nella struttura che dal 2007 opera a favore della salute di mamme e bambini. "Con grande sollievo, seppur addolorati per le tante vittime e le loro famiglie - si legge sul sito istituzionale di mediciconlafrica.org - confermiamo che le condizioni del dottor Cantone sono buone e che il medico non è in pericolo di vita. Verrà trasferito a Juba e rientrerà presto in Italia". "C'erano persone ovunque", ha detto riferendosi al luogo dello schianto a Yiro.

Cento passeggeri in quarantena su un volo Dubai-New York
Intanto, anche il sindaco newyorkese, Bill De Blasio , ha confermato lo stato di quarantena del velivolo. Questa la decisione dopo che alcuni passeggeri si sono sentiti male a bordo.

Marc Marquez vuole fare pace con Valentino Rossi
Spero che da oggi avrò più fortuna! L'ho visto guidare in pista, e il problema è che stacca pure forte, quindi è anche difficile da passare.

Iliad, arriva la nuova offerta
La società conclude affermando che è ora in grado di effettuare un rilancio commerciale e aprire un nuovo ciclo di crescita. Tuttavia, se ci sono state migliorie, questo lo vedremo nello stesso studio relativo al secondo semestre.

"Tutta la città è sotto shock, i negozi sono chiusi e alcune salme sono state già restituite ai parenti per la sepoltura", ha aggiunto. L'Unità di crisi della Farnesina, in coordinamento con l'Ambasciata d'Italia ad Addis Abeba, si è immediatamente attivata a seguito dell'incidente, e sta seguendo la situazione anche grazie all'aiuto della missione Onu Unimiss. Ora dovrebbe essere trasportato a Giuba e quindi dovrebbe essere evacuato a Nairobi o Kampala.

Share