Spray peperoncino su spettatori concerto

Share

Al concerto del trapper Sfera Ebbasta a a Mondovì (Cuneo) è tornata la pericolosa usanza di spruzzare spray al peperoncino. Non è la prima volta che succede, già lo scorso anno, sempre al Wake Up, qualcuno aveva spruzzato dello spray al peperoncino durante il concerto di Ghali.

Nations League, Italia di rigore: finisce in parità contro la Polonia
La reazione degli azzurri non arriva e la Polonia amministra il risultato senza problemi. 0-1 e Italia smarrita all'intervallo. Contatto dubbio, per l'arbitro è rigore e dal dischetto Jorginho spiazza Fabianski , incrociando il destro.

Gli incubi di Sarri: "Ripenso ancora a Fiorentina-Napoli. Per forza"
Ora modifica quella dichiarazione: "Chi sa di sport è consapevole del fatto che abbiamo perso lo Scudetto in albergo ". Un'avventura che potrebbe riproporsi in futuro: " Può essere l'obiettivo concludere la carriera al Napoli ".

Flavio Briatore, la nuova fiamma è la modella Taylor Mega
A chi dice che il flirt tra lei e Briatore è stato smentito dallo stesso la settimana scorsa , la giovane dice: "Leggi bene". Nel corso di quest'ultima e afosa estate, Briatore è finito spesso al centro del gossip più di una volta.

I carabinieri di Mondovì che indagano sull'accaduto hanno raccolto le denunce dei furti e ora stanno cercando di identificare gli autori degli scippi.Il concerto si è interrotto intorno a mezzanotte. Una sostanza irritante, dispersa da uno degli spettatori, ha creato allarme tra la folla che si è in parte allontanata dal palco: l'esibizione è stata interrotta per alcuni minuti mentre gli uomini della sicurezza hanno provveduto a mettere in sicurezza l'area e a sincerarsi che nessuno dei circa tremila giovani nel pubblico avesse accusato qualche malore. "Possiamo continuare?".Un ragazzo ha avuto problemi di vista e ha manifestato forti bruciori al volto e al petto, per cui dopo essere stato soccorso è stato trasferito in ospedale e ricoverato per accertamenti. "Almeno altri venti hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari presenti con un posto di pronto intervento della Croce Rossa, per difficoltà respiratorie, riprendendosi senza ulteriori conseguenze".

Share