Moto GP, Lorenzo in pole a Misano. Rossi in terza fila

Share

Passato al comando della gara a 14 giri dal termine con il sorpasso su Lorenzo, Dovizioso conserva la leadership fino all'ultima curva. Andrea Dovizioso ha regalato alla Casa di Borgo Panigale la terza vittoria consecutiva, la sesta stagionale. Marquez consolida il primato con 224 punti.

Il Dovi vince meritatamente il suo primo Gran Premio a Misano da quando è in MotoGP, prendendosi l'ovazione dei "suoi" tifosi dopo quella del Mugello lo scorso anno. "Un mix di fluidità ed esplosività che quando si incontrano permettono di dare il massimo". Una bella notizia anche per chi non ha l'abbonamento alla pay-tv: la gara di Misano sarà visibile in chiaro e in diretta su TV8. Anche se, Dovizioso docet, programmare strategie con Lorenzo non è poi così facile.

Raiola attacca Sacchi: "Non ha né intelligenza, né classe. Deve ringraziare Berlusconi"
Non capisco perché stiano ancora a sentire uno che vive di credito per aver guidato un Milan che vinceva da solo. Quello che ha detto a Mario conferma quello che dicono su di lui da un po' di tempo: " è fuso e mi fa pena ".

Champions in tv: le partite della Rai
Per ciascun turno della fase a gironi della Champions League la Rai trasmetterà la partita di una delle quattro squadre italiane. I giorni di disputa dei match non sono cambiati, saranno sempre il martedì e il mercoledì .

Nations League - Mancini: "Pochi italiani in campo, ci sono delle difficoltà"
La speranza è che il "Gallo" ritorni a segnare a raffica come un anno e mezzo fa, prima che cominciassero i vari infortuni. Il suo discorso, conciso ma determinato, ha scosso il calcio italiano , tra tifosi ed esponenti del mondo calcistico.

"Meno male che la Ducati si è svegliata solo in questa seconda parte della stagione, spero di riuscire a gestire il vantaggio fino alla fine". Nella classifica del mondiale Marquez mantiene saldamente la vetta della classifica con 221 punti, 67 in più di Dovizioso e 70 in più di Rossi. Il pilota della Honda, incappato in una caduta, è corso ai box per prendere la seconda moto: "Sono andato veloce, ero arrabbiato con me stesso perché sapevo che potevo fare molto meglio". Questo comportamento nel tempo ha pagato e lui ha imparato perché non era così.

In Austria, Dovizioso consumò la gomma posteriore nel tentativo di star dietro a Lorenzo. "Oggi invece avevamo le gomme e il pacchetto giusto e sono riuscito a fare un giro quasi perfetto", ha continuato l'australiano. Nelle Libere 4 in mattinata lo spagnolo era finito solamente secondo alle spalle del connazionale Vinales, ma l'impressione era che, al momento di spingere sull'acceleratore della sua Ducati, non ce ne sarebbe stato per nessuno e così puntualmente è andata. "Noi abbiamo centrato l'obiettivo di allungare e di andare via con un margine più ampio". Vicinissimo all'italiano, ma in quinta posizione, Marquez in sella alla Honda, staccato di 387 millesimi, seguito da Cal Crutchlow su Honda Catrol a 396 millesimi e quindi da Valentino Rossi in sella alla sua Yamaha che accusa un ritardo di 399 millesimi da Lorenzo. "È stata veramente dura, la moto è diventata improvvisamente difficilissima da guidare stamattina". Nel warm up il pilota Honda era stato velocissimo ma la temperatura molto alta ha mandato un pò in crisi la Honda.

Share