Raikkonen alla Sauber, Leclerc in Ferrari

Share

Leclerc andrà a sostituire Kimi Raikkonen, che dopo 8 anni alla guida della rossa tornerà a correre in Sauber, dove tutto è cominciato nel 2001. Al suo posto è stato ufficializzato l'arrivo di Charles Leclerc, monegasco, 20 anni. Tra i suoi estimatori, c'era anche Sergio Marchionne: l'ex presidente e ad di FCA, scomparso a luglio, avrebbe indicato in Leclerc l'erede di Raikkonen in Ferrari; la sua volontà è stata rispettata.

Charles Leclerc sarà il nuovo compagno di Vettel in Ferrari a partire dalla prossima stagione.

Siria, stampa: Turchia ha proposto evacuazione ribelli da Idlib
Il nulla di fatto nel trilaterale tra Russia , Iran e Turchia non facilita la situazione che sembra destinata a peggiorare giorno dopo giorno.

Starbucks sfida il caffè italiano
L'obiettivo è sfidare i quasi 150 mila bar presenti in Italia con una specie di boutique del caffè . La notizia del primo Starbucks in Italia ha avviato anche una polemica.

Art Selfie, un'app di Google ci dirà a quale opera d'arte assomigliamo
Oggi questa feature è approdata ufficialmente in tutto il mondo e dovrebbe essere già disponibile nell'app per Android e iOS . Un'opportunità per imparare, e scoprire dipinti e artisti di cui forse non si è mai sentito parlare.

"Sono eternamente grato alla Scuderia Ferrari per l'opportunità data", ha scritto Leclerc. A scriverlo il team principal Ferrari, Maurizio Arrivabene. A Jules Bianchi, grazie per tutte le cose che mi hai insegnato, non ti dimenticheremo mai e a tutte le persone che mi hanno sostenuto e hanno creduto in me. Il pilota ha poi continuato dicendo: "Ringrazio Nicolas Todt per avermi supportato dal 2011". A comunicarlo è la stessa casa di Maranello, che ha tenuto a ringraziare il finlandese per aver "dato un contributo fondamentale, sia in qualità di pilota sia per le sue doti umane. Per tutto questo lo ringraziamo e auguriamo a lui e alla sua famiglia un futuro pieno di soddisfazioni".

Raikkonen è l'ultimo ad aver vinto un Mondiale con la Ferrari, undici anni fa, ed è probabilmente uno dei piloti più amati nella storia recente della scuderia italiana, per la sua professionalità e per il carattere forte, freddo e introverso per cui viene soprannominato iceman, l'uomo di ghiaccio.

Share