Fenati: "Torno a lavorare in ferramenta"

Condividere

Dopo che Marinelli Snipers Team ha rescisso il contratto con il pilota ascolano Romano Fenati a causa del grave gesto commesso il 9 settembre a Misano durante la gara di Moto2 ai danni del collega Stefano Manzi, anche Mv Augusta, che dovrebbe accogliere il rider il prossimo anno sempre in Moto2, rischia di far saltar tutto. "Come Academy in passato abbiamo puntato molto su Fenati ma non siamo riusciti a gestirlo ed è stata una sconfitta".

Come spesso accade per le vicende che acquistano una certa rilevanza dal punto di vista mediatico, alla fine si sfocia sempre nell'assurdo. Con estremo rammarico, dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile abbia messo in pericolo la vita di un altro pilota e non possa essere scusato in alcun modo. La direzione di gara ha deciso di stoppare il pilota del team Marinelli con la bandiera nera per aver infranto gravemente il regolamento.

Funghi sconosciuti: ritirati i porcini secchi Baresa venduti da Lidl
Dunque, i consumatori che avessero acquistato i funghi, devono riportarli al punto vendita per il rimborso. Si tratta di buste da 30 grammi contenenti funghi secchi .

Previsioni meteo a Firenze per il 7, 8 e 9 settembre
Tempo in peggioramento al Nord, con piogge e temporali sparsi ad iniziare dal pomeriggio. Venti: Orientali lungo la fascia costiera e collinare, occidentali altrove.

Italia-Polonia, lite Tardelli-Jorginho in diretta: "Con chi sto parlando?"
Jorginho: "E cosa c'entro io?!" La reazione social alla lite tra Tardelli e Jorginho . Marco Tardelli , opinionista RAI , è stato protagonista di un gaffe con Jorginho .

Dallo scorso weekend non c'è tribunale che non desideri punirlo in maniera esemplare, non c'è internauta che non frema dalla voglia di vederlo crocifisso in piazza: come se l'aver perso - in meno di tre giorni - il posto di lavoro, la moto e l'ingaggio per il 2018 e il 2019 e la licenza per praticare ogni attività sportiva motoristica non sia già una pena abbastanza grande per un ragazzo di poco più di 20 anni che dovrà reinventarsi una vita lontano dalla velocità e dal motociclismo. Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno.

Per il pilota 22enne cresciuto nell'Academy di Valentino Rossi si tratta del secondo licenziamento in carriera: nel 2016 venne cacciato dal team Sky VR46 per una lite con il capo della squadra Uccio Salucci. È uscita un'immagine di me e dello sport tutto, orribile. Diamo tempo al tempo, facciamo sbollire le cose e poi un giorno sì. Se domenica era stato categorico nel dire che non avrebbe mai perdonato Romano Fenati per avergli tirato la leva del freno ad oltre 200 km/h, oggi ha dato un bel segnale di apertura in un'intervista rilasciata a SportMediaset. Lo so, non è una giustificazione. Non correrò mai più - ha spiegato -. E' vero, la mia reazione non è stata una bella mossa. Ma è lui stesso a voler voltare pagina.

Condividere