FLORENCE: la parte più potente dell'uragano è arrivata sugli Stati Uniti

Share

Più di un milione di persone sulla costa orientale degli Stati Uniti sono stati chiamati a lasciare le loro case.

Il National Hurricane Center (Nhc), ente deputato al monitoraggio degli uragani, ieri alle 21 ha fatto sapere che i venti hanno raggiunto una media di 220 chilometri orari. A Charleston, nel South Carolina, potrebbero infatti riversarsi centimetri di pioggia portando ad alluvioni consistenti.

Le scuole sono state chiuse martedì in 26 dei 46 distretti della Carolina del Sud. Gli ordini di evacuazione, per motivi di sicurezza a causa delle inondazioni, riguardano almeno un milione di persone.

Il governatore della Carolina del Sud, Henry McMaster, aveva precedentemente ordinato l'evacuazione di tutti i residenti dello stato costiero. I supermercati sono stati presi d'assalto e in molti casi acqua potabile e cibo base sono stati distribuiti dalle autorità.

Spia russa: Londra, sospetti sono agenti - Ultima Ora
Poi ha lanciato un caldo invito: "Che vengano allo scoperto, magari su un mezzo di comunicazione di massa e parlino di se stessi". La polizia britannica ha comunicato che sarebbero cittadini russi, Alexander Petrov e Ruslan Bochirov, che lavorano per il Gru.

Pallavolo, Italia-Giappone si giocherà al Foro Italico
Il torneo dell'Italia comincerà domenica 9 settembre al Foro Italico di Roma , quando alle ore 19.00 affronterà il Giappone . Un po' più complicato per l'Italia il terzo set, con il Giappone che si è portato sin dalle prime battute in avanti.

Tragedia in Francia: l’ex Saint-Etienne Gomis ucciso in una sparatoria
Tutti i dipendenti sono profondamente colpiti da questa morte improvvisa e porgono le più sentite condoglianze ai familiari". La Polizia giudiziaria di Tolone ha aperto ufficialmente un'inchiesta sui fatti.

Su Myrtle Beach, una delle spiagge più famose degli Usa, fino a poche ore fa splendeva il sole, e in questo scorcio di fine estate nulla lasciava presagire quello che potrebbe accadere nelle prossime ore.

Il timore è che prima di abbattersi sul continente la tempesta possa rafforzarsi ulteriormente.

Il Centro nazionale per gli uragani ha declassato l'uragano in arrivo dall'Oceano Atlantico a categoria 1, con velocità massima dei venti fino a 150 km/orari, ma i rischi non sono diminuiti, e Florence continua a rappresentare un pericolo per milioni di abitanti.

Il problema più grave al momento è però dato dallo "storm surge", l'onda di tempesta alta diversi metri che sta sommergendo le coste del nord Carolina, così tanto da addentrarsi anche nelle zone più interne pianeggianti in perfetto stile tsunami. "Dobbiamo far capire che questa tempesta è estremamente pericolosa", ha aggiunto. Trump ha aggiunto: "Per favore siate preparati, attenti e STATE AL SICURO". Poi la chiosa:"Ricordate che siamo qui per voi". L'enorme ciclone tropicale è ormai vicinissimo alla costa e dovrebbe arrivare sulla terraferma nella giornata di giovedì 13 settembre con una potenza formidabile: al momento l'uragano è di categoria 4 su una scala che arriva ad un massimo di 5.

Share