Moto2 | GP Misano: Fenati, "Mondiale addio, torno a lavorare in ferramenta"

Share

Un fallo da reazione grave, in mondovisione.

Il pilota ascolano ha rilasciato un'intervista a La Repubblica in cui ha annunciato il suo addio alle moto: "Non correrò mai più, non è più il mio mondo". "Guida irresponsabile", la sentenza dell'organismo di controllo che si è "limitato" alla squalifica e ai due turni di stop.

Ha ricevuto due GP di squalifica. Noi abbiamo puntato molto su Fenati con l'Accademy, non ce l'abbiamo fatta però a gestirlo.

Migranti, Salvini: "Rimpatriarli tutti? Ci metteremo 80 anni"
Salvini torna poi a difendersi: " Io posso essere criticato su tante cose, ma che sia un delinquente e un sequestratore penso possa far ridere ".

Tutti pazzi per Edoardo, il figlio di Alberto Angela
Gli scatti di Edoardo Angela si diffondono su Instagram e gli utenti impazziscono come per il padre Alberto e il nonno Piero . Si narra che il figlio di Alberto Angela , conosciuto anche con il nome di Edoardo Angela , sia un puro dio greco.

Raiola attacca Sacchi: "Non ha né intelligenza, né classe. Deve ringraziare Berlusconi"
Non capisco perché stiano ancora a sentire uno che vive di credito per aver guidato un Milan che vinceva da solo. Quello che ha detto a Mario conferma quello che dicono su di lui da un po' di tempo: " è fuso e mi fa pena ".

Il team continua ringraziando la Direzione gara per il tatto e la professionalità con la quale ha affrontato la situazione e il team Forward per come ha collaborato con loro per spegnere l'incendio e riportare quanto prima la serenità. Il primo dall'attuale team (Marinelli Snipers) e il secondo da quello della prossima annata (MV Agusta). "Detto questo, il pilota deve capire lo sbaglio è ripartire da lì, per costruire una nuova immagine e poter tornare a gareggiare a testa alta nel mondiale". Fenati ha pubblicato sul suo sito ufficiale una lunga lettera di scuse per provare a spiegare la dinamica dell'episodio: "Chiedo scusa a tutto il mondo sportivo". I veri sportivi non si comporterebbero mai in questo modo. "Non accadrà, non rispecchia i valori autentici della nostra compagnia". Ma a rubare la scena, purtroppo, è stato Romano Fenati: il 22enne marchigiano si è reso protagonista di un gesto scellerato e pericolosissimo.

Nel frattempo, sul sito personale, Romano Fenati si scusa: "Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno".

"Forse un vero uomo avrebbe mantenuto la calma, e a fine gara si sarebbe lamentato ufficialmente". Non avrei dovuto reagire alle provocazioni. Quelli che commettono errori sono sempre gli stessi. È uscita un'immagine di me e dello sport tutto, orribile. Già nel 2015, quando correva per la scuderia del Dottore, Romano Fenati fece parlare di sé: nel warm up del Gran Premio di Rio Hondo in Argentina tirò infatti un calcio con il piede destro a Niklas Ajo, la discussione in pista fra i due proseguì e, mentre i piloti erano fermi per provare la partenza, l'italiano spense la moto al pilota finlandese.

Share