Hamilton pole a Singapore

Share

Nella giornata di ieri era sembrata veloce soprattutto in simulazione gara, ma oggi si pensava che sia Mercedes che Ferrari potessero stargli davanti tranquillamente grazie alla mappatura da qualifica che Renault ancora non riesce ad eguagliare come incremento di potenza. Essendo nel programma junior della scuderia da tempo, è positivo che possa progredire. Non è il risultato che volevamo, è deludente non essere riusciti a trarre il massimo dal nostro pacchetto. Ma in questi ultimi giorni sono certo che sia stato molto impegnato, e se riuscirò a vederlo in questo weekend, sono sicuro che troverò le parole giuste. Per adesso non penso a cosa accadrà l'anno venturo ma è comunque una grande opportunità per Charles.

La delusione per la brutta prova del finlandese si aggiunge anche all'opaca prestazione del suo compagno di squadra Sebastian Vettel, terzo e battuto dal rivale Hamilton, autore del tempo di riferimento in Q3.

Torino ricorda Marchionne, Elkann in lacrime: 'Un amico'
Per la Juventus oltre al presidente Andrea Agnelli e al vicepresidente Pavel Nedved , l'allenatore Massimiliano Allegri e il capitano Giorgio Chiellini .

FLORENCE: la parte più potente dell'uragano è arrivata sugli Stati Uniti
I supermercati sono stati presi d'assalto e in molti casi acqua potabile e cibo base sono stati distribuiti dalle autorità. A Charleston, nel South Carolina , potrebbero infatti riversarsi centimetri di pioggia portando ad alluvioni consistenti.

Ciclismo: Vuelta, O.Rodriguez vince la 13ma tappa
Il 26enne è stato il più bravo sulla ripida ascesa finale, dove ha staccato tutti a meno di un chilometro dal traguardo. Una fuga che sembrava essere quella giusta, con gli uomini della Movistar e della LottoNL-Jumbo a dettare il ritmo.

"Sono state delle qualifiche non ideali, volevamo la pole e non ci siamo riusciti". Non è l'ideale trovarsi davanti tante macchine che girano piano, ma non ci si può nemmeno lamentare troppo: "abbiamo fatto due tentativi e nessuno dei due è stato sufficiente", spiega. Andiamo molto d'accordo e ci rispettiamo. Spesso dominatore assoluto del sabato, Lewis Hamilton in Belgio ha raggiunto un totale di 78 pole position in carriera, sempre più leader solitario di questa speciale classifica, anche se meno dominante rispetto alle passate stagioni al sabato, come ha dimostrato anche Monza, tempio della velocità dove fino al 2017 la Mercedes era irraggiungibile. Domani sarà una gara lunga. Bisognerà prestare molta attenzione alla gomma "gialla" perché ha praticamente degrado nullo e questo potrebbe comportare la formazione di blistering al posteriore.

Una pole di puro talento, un giro perfetto come a voler ribadire che, al di là delle performance della monoposto, il miglior pilota in pista resta sempre lui. La gara? Dobbiamo fare una partenza pulita, dopo tutto sarà possibile. Di quelle passate, la gara peggiore è stata il GP di Germania.

Share