Raikkonen: "L'addio alla Ferrari? Non è stata una mia decisione"

Share

Dunque, Kimi non si smentisce, è sempre unico nelle sue dichiarazioni, e non teme il giudizio di nessuno, piuttosto gli è indifferente, ma è chiaro che la situazione nel box Ferrari adesso non è tra le più semplici da gestire. Ma la Ferrari lo aveva già adocchiato da un po', e infatti dal 2016 lo ha inserito nel Ferrari Driver Academy rendendolo collaudatore della monoposto Haas e della stessa Ferrari. Ero ovviamente il ragazzo più contento del mondo.

"Per me è un amico, con lui non ci sono mai state incomprensioni e il rispetto è reciproco". Resta un 2018 da concludere con Sauber prima di immergersi appieno nei nuovi panni, una tuta pesantissima da portare: "Meglio pensare al prossimo anno quando sarà finito questo. Ho già un'idea su come iniziare la stagione, come tutte quelle fatte finora, l'approccio non cambia: è di fare il meglio possibile con la macchina che avrò, avrò una macchina per lottare davanti e spingerò al massimo per portarla lì".

"Penso di aver fatto una stagione molto buona quest'anno, nella quale ho potuto imparare molto e il prossimo anno devo dimostrarlo, come dovrebbe essere quando si va in una grande squadra". Si può ipotizzare ma si vedrà.

E' stato cacciato dalla rossa o se n'è andato lui secondo lei?

Napoli convalescente, la medicina è Insigne
Fabian Ruiz, Rog , Maksimovic stesso che oggi ha fatto una gran partita. Poi abbiamo intensificato ed abbiamo rischiato qualcosa in più.

#BariNonSiLega, al Redentore presidio "contro" la visita di Salvini
Prima il comizio al quartiere Libertà per un appuntamento politico insieme con i rappresentanti locali del Carroccio; poi la visita istituzionale tra i padiglioni della Fiera del Levante .

Raikkonen alla Sauber, Leclerc in Ferrari
Per tutto questo lo ringraziamo e auguriamo a lui e alla sua famiglia un futuro pieno di soddisfazioni". Il pilota ha poi continuato dicendo: " Ringrazio Nicolas Todt per avermi supportato dal 2011".

Tanto interrogarsi sulla giovane età, la poca esperienza in Formula 1, la capacità di confrontarsi con le responsabilità e il peso che correre per la Ferrari comportano.

"Iceman" non è rimasto a guardare, firmando un contratto biennale con l'Alfa Romeo Sauber. Sono tornatop lì perché ho voluto io? "Questa sarà la gara più difficile dell'anno, mentalmente e fisicamente, e non vedo l'ora di correrla".

Attraverso questo comunicato la Ferrari annuncia l'arrivo per la prossima stagione del giovane pilota francese Charles Leclerc, che prenderà il posto di Kimi Raikkonen. "Pressione? Credo di avere una mentalità che mi toglie tutta la pressione, sono concentrato sempre e solo su di me, non penso a cosa le persone si aspettano da me, se lavoro nel modo giusto i risultati arriveranno".

Share