In Francia maxi taglio tasse da 24,8 mld

Condividere

I tagli alla spesa pubblica non toccheranno i diritti essenziali dei cittadini e, allo stesso tempo, non verrà sforato il 3% del rapporto deficit-Pil. Da parte sua, Di Maio sembra avere le idee chiare.

"La Francia per finanziare la sua manovra economica farà un deficit del 2,8%". Lo assicura il vicepremier Luigi Di Maio in una intervista a Il Fatto Quotidiano.

"Quando, a seguito di queste politiche e della polemica antieuropea, avremo un calo di investimenti, crescita e occupazione, e un aumento dello spread, perché l'Italia non è la Francia, Di Maio non se la prenda con l'Istat, l'OCSE o i tecnici del Mef scampati alla megavendetta di Casalino". Insomma, confermera' nel tardo pomeriggio dopo l'incontro nello stabilimento Ilva di Genova Cornigliano, "possiamo andare fin dove ci serve per finanziarie le misure". Di Maio aveva parlato di un po' più di deficit che serviva a finanziare il reddito di cittadinanza mentre Salvini "conquistava" la flat tax e la revisione della riforma Fornero. "Dobbiamo allontanare i dirigenti politicizzati, eliminare gli sprechi", spiega. "Per con il reddito di cittadinanza dal primo gennaio 2019 i pensionati minimi non dovranno avere meno di 780 euro al mese". "Sembra assurdo ma questi ultimi, i cosiddetti working poor, purtroppo sono sempre di più". Sulla pace fiscale dice che "non può essere un condono perché noi non lo voteremmo: non ci possono essere scudi fiscali per conti portati all'estero; non ci sarà la soglia di un milione di euro che per noi non è accettabile" ma "una soglia che deve tenere all'interno solo le persone bisognose". Ovviamente, ribadisce il vicepremier, "elimineremo il privilegio delle pensioni d'oro senza aver versato i contributi". Per i pentastellati invece il ministro Riccardo Fraccaro e la viceministra Laura Castelli.

Grande Fratello Vip, Silvia Provvedi: "Fabrizio Corona? Un uomo piccolo così"
La separazione tra Fabrizio e Silvia è stata oggetto di discussione anche nel corso della prima puntata del reality . Oggettivamente siamo due persone diverse che non c'entrano nulla l'una con l'altra: sembriamo due estranei.

Bologna-Roma gol e highlights: la sintesi della 5ª giornata
Serve la partita perfetta dato che giochiamo contro una squadra che ha valori tecnici superiori ai nostri". STRAORDINARIA - Come la partita dei rossoblu: "Sapevo che i miei giocatori lo avevano nelle corde.

Roma, De Rossi: "Per battere Bologna e Chievo non serve Guardiola"
Per battere Bologna e Chievo non c'è bisogno di Guardiola in panchina, quindi prendiamoci le nostre responsabilità. De Rossi sul momento no della Roma: "Non è il momento di dare tutte le colpe all'allenatore".

Nella prossima manovra ci saranno interventi per affrontare il problema sociale, come il reddito di cittadinanza "per permettere più facilmente le trasformazioni del tessuto produttivo che creano problemi transitori nel tessuto sociale". "La sovranita' appartiene al popolo". "E' tutta una fumata bianca che esce dal mio ufficio...".

Non è finita finché non è finita, e infatti a poche ore dalla Consiglio dei ministri che dovrebbe varare la nota di aggiornamento al Def la discussione è ancora in corso e tutto è ancora da scrivere.

Questa la cronaca, "economica", anche se pare che i soggetti che ne sono protagonisti abbiano ben poca dimestichezza con gli argomenti che hanno a che fare con i loro incarichi ministeriali. Si tratta di "deficit positivo" dice, osservando che "le misure che stiamo mettendo in piedi" produrranno crescita anche negli anni a venire.

Condividere