Decreto Genova, il giallo sulle coperture: XXX al posto delle cifre

Share

In realtà la nomina del Commissario contenuta nel Decreto è l'arma che il governo gialloverde ha usato per evitare la gara ed escludere Autostrade dalla partita della ricostruzione, se non come mero finanziatore.

Il viadotto parzialmente crollato sarà rimosso e sostituito.

E' importante che tali reazioni si coagulino in un'opposizione forte a una prospettiva quanto mai dannosa per la popolazione genovese, che ha già pagato un prezzo assai elevato, e per la cultura italiana, che nel restauro degli edifici danneggiati da sinistri presenta un'eccellenza riconosciuta a livello internazionale.

Questa mattina in Tribunale a Genova si svolgerà l'incidente probatorio per il crollo del ponte Morandi. Si temono perdite di posti di lavoro e lunghe casse integrazione.

Nel caso in cui Autostrade non pagasse o ritardasse le spese di ricostruzione del ponte sarà lo Stato ad anticiparle, attingendo al Fondo per il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale."Per assicurare il celere avvio delle attività del Commissario, in caso di mancato o ritardato versamento da parte del Concessionario, a garanzia dell'immediata attivazione del meccanismo di anticipazione, è autorizzata la spesa di 30 milioni annui dal 2018 al 2019". Tra le principali richieste che saranno portate in piazza c'è la cessione del 10% dei ricavati iva del porto alla città, oltre che una progettazione urbana di medio e lungo periodo condivisa con la città. Poi c'è il discorso del disegno del ponte già predisposto da Renzo Piano.

Ma le accuse non si fermano qui. A Genova c'è stata un'alzata di scudi contro il ponte-città, con negozi e servizi su più piani.

Marcello Foa è il nuovo presidente della Rai
Ultimo passaggio sarà il cda, che si riunirà giovedì o venerdì per la ratifica di Foa: la decisione sarà presa domani mattina. Marcello Foa ha assicurato: "Mai avuto tessere di partito, mai militato in un partito".

Nainggolan si confessa: "Mai alzato un trofeo, adesso voglio vincere"
Bello giocare con lo stadio pieno, noi ce la mettiamo tutta ad ogni partita e speriamo di ottenere risultati tutti insieme. Io faccio sempre il tifo per i miei ex compagni perché i rapporti sono buoni, ma adesso sono all'Inter e penso all'Inter .

Il Giro d'Italia 2019 partirà dall'Emilia Romagna
In tutto saranno le tappe che si svolgono almeno parzialmente nella regione: la seconda parte da Bologna e si dirige a sud (il percorso complessivo sarà rivelato più avanti).

Polemico il governatore ligure Giovanni Toti. Il Papa ce lo ripete spesso - come ha ribadito di recente anche nella sua visita ai Paesi baltici -: ricercare e valorizzare ciò che unisce, senza timore delle differenze e degli ostacoli.

Poco fa, la Commissione ispettiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso note le tre ipotesi riguardanti il crollo del ponte. Facciamo un esempio pratico. E questo non è solo un problema della città e della Liguria, bensì una questione nazionale, perché lo scalo oggi smista più del 60% del traffico italiano.

Sospesi sono anche gli obblighi derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e gli atti previsti dall'art.

Le immagini del nuovo video si interrompono pochi secondi prima del crollo per il blackout alla centralina elettrica che alimenta le telecamere posizionate nella zona.

Di più, alla faccia di Primo Levi e della sua ammonizione "chi non ha memoria del passato è condannato a ripeterlo", si proclama che, sempre per acconsentire alla presunta furia popolare, bisogna cancellare ogni traccia del colpevole - sempre il viadotto - per non turbare la quiete dei passanti futuri. Speriamo che nei prossimi giorni la nebbia che s'è addensata sul decreto si diradi.

Share