Facebook, hackerati 50 milioni di account

Share

Facebook ha dichiarato che 50 milioni di account sono a rischio; come misura precauzionale, però, ha tolto il token di accesso a ulteriori 40 milioni di account che hanno usato la funzione Visualizza come nell'ultimo anno, per un totale di 90 milioni di account a cui è stato richiesto di fare nuovamente l'accesso. Ma forse è bene perlomeno disconnettersi da tutte le app su cui ci siamo loggati attraverso il social network e ripensare a quanto sia effettivamente comodo ma poco lungimirante collegare così tanti servizi a un'unica piattaforma. Per l'esperto, dopo l'attacco "è sicuramente utile cambiare la password", ma questa deve diventare una consuetudine digitale da applicare "con una certa frequenza".

L'hacker Chang Chi-yuan - in arte White Hat - ha annunciato tramite il suo profilo che, in diretta Live, cancellerà l'account del fondatore.

Lo streaming verrà trasmesso domenica alle 18:00 ora locale a Taiwan, le 3:00 del mattino ora di San Francisco, dove Facebook ha sede. Ciò ha permesso agli aggressori di "rubare" i token di accesso a Facebook, che potevano quindi utilizzare per prendere possesso degli account delle persone (FACEBOOK E LA PRIVACY). Da quando Facebook è passato a HTTPS, i token non sono più acquisibili sferrando attacchi di tipo MITM (man-in-the-middle). I token sono come dei tesserini di riconoscimento che consentono agli utenti di accedere alle "segrete stanze" di Facebook.

Spalletti: "Totti? Penso all'Inter: questà è la settimana della verità"
Lui è uno che può fare molto di più, può dare una mano maggiore alla squadra: ha perso dei palloni che gente come lui non deve perdere.

Indonesia, terremoto di magnitudo 7.7: tsunami a Palu, gente in fuga
Terremoto Indonesia , scossa di magnitudo 7 .5: torna la paura nel Paese asiatico dopo la tragedia dell'isola di Lombok. Più in basso potete trovare un video con le prime immagini provenienti dalla terra indonesiana dopo lo tsunami .

Mondiali, la proposta della tifosa: "Zaytsev, sposami". E lui risponde così
Ora non resterà altro da fare se non attendere che lo Zar onori la sua promessa. Oggi pomeriggio il capitano azzurro ha postato su Instagram il video .

Al momento attuale Facebook sta conducendo una analisi interna che deve essere ancora completata: per questo motivo non è chiaro se questa problematica di sicurezza abbia portato all'accesso non autorizzato di dati degli utenti, e se si di quali essi siano. Chi ha dovuto rientrare su Facebook, ha dovuto compiere la stessa azione su Messenger. Rosen ha risposto ai giornalisti con Zuckerberg, mentre non c'era alcun responsabile della sicurezza perché il dimissionario - in agosto - Alex Stamos non è ancora stato sostituito. Una tegola per il colosso dei social media, già nell'occhio del ciclone per lo scandalo della Cambridge Analytica e per le difficoltà incontrate nel contrastare chi sfrutta la sua piattaforma per divulgare fake news e interferire nelle elezioni politiche in America e in Europa.

Insomma, anche questi numeri di telefono sarebbero utilizzati per indirizzare in maniera chirurgica contenuti pubblicitari.

Share