Legge di Bilancio, assedio a Tria. Oggi il vertice di governo decisivo

Condividere

Se Mattarella abbia chiesto al ministro dell'Economia Tria di rimanere "io questo non lo so". Con uno sforzo strutturale inferiore allo 0,1 per cento di pil, l'Italia rischia di perdere le circostanze attenuanti che finora hanno consentito alla Commissione di evitare di aprire una procedura per deficit eccessivo che porterebbe a obiettivi di bilancio molto più stringenti. "Siamo soddisfatti, è la Manovra del cambiamento", sottolineano i leader di M5s e Lega.

Stando a quanto racconta oggi il Corriere della Sera (articolo di Enrico Marro) Tria in queste ore e in questi giorni si trova a decidere se subire i diktat del M5S (che vogliono addirittura far salire il deficit/pil al 2,4% dall'1,6% programmato dal ministro) o gettare la spugna con dimissioni che risulterebbero, ovviamente, clamorose.

Oggi è una giornata importante per il Governo M5S-Lega: capitolo manovra, si decide sul tema deficit-PIL. Aperta dalle voci - poi smentite da Di Maio - di una possibile richiesta di dimissioni del ministro dell'Economia, intenzionato a preservare ad ogni costo il deficit all'1,6%.

Ufficialmente ad esporsi sono solo i due vicepremier, mentre il presidente del Consiglio e, soprattutto, Tria scelgono la linea del silenzio. "Con il 2% avremmo fatto una riforma incompleta sulla Fornero, non potevamo permettercelo", spiegano fonti parlamentari del Carroccio.

Champions League, una giornata a Cristiano Ronaldo
L'esordio ufficiale del Var in una competizione Uefa avverrà nella Supercoppa europea, in programma il prossimo 14 agosto a Istanbul.

Nainggolan si confessa: "Mai alzato un trofeo, adesso voglio vincere"
Bello giocare con lo stadio pieno, noi ce la mettiamo tutta ad ogni partita e speriamo di ottenere risultati tutti insieme. Io faccio sempre il tifo per i miei ex compagni perché i rapporti sono buoni, ma adesso sono all'Inter e penso all'Inter .

Inter, ecco la squalifica per Spalletti
Sono però ancora squalificati Douglas Costa (per altre tre giornate) e Pulgar (per altre due). Queste le decisione assunte dal giudice sportivo dopo la 5/a giornata.

"Non restano esclusi i truffati delle banche, che saranno risarciti con un Fondo ad hoc di 1,5 mld". Sulla flat tax e sulle misure che il governo Conte intende introdurre con la prossima legge di bilancio abbiamo già scritto tanto, ma sulla cosidetta "tassa piatta" il vicepremier Matteo Salvini è tornato nuovamente a disegnare quella che sarà l'impegno suo e della Lega. "E con il superamento della Fornero, chi ha lavorato una vita può finalmente andare in pensione liberando posti di lavoro per i nostri giovani, non più costretti a lasciare il nostro Paese per avere un'opportunità" afferma Di Maio. Oltre al superamento della legge Fornero, il governo inserirà nella manovra economica anche la pensione di cittadinanza che alzerà la minima a 780 euro. E ancora: "Per la prima volta lo Stato è dalla parte dei cittadini, per la prima volta non toglie ma dà". Poi ha spiegato che compito del governo è anche dare "un segno ai mercati finanziari, a coloro che ci prestano i soldi".

Per adesso la speculazione finanziaria anti-italiana sta cavalcando il malcontento dell'Ue, con lo spread a 260 punti e Piazza Affari in rosso.

L'esercizio difficile a cui fa cenno Di Bella consiste nel far quadrare i costi, cioè nel cercare tenere a bada il deficit pubblico e nello stesso tempo varare tutte le misure del contratto di governo, firmato dalla maggioranza giallo-verde.

Condividere