Ticinonline - Il bilancio dei morti sale a 832

Share

La scossa è stata seguita da uno tsunami alle 18.22 locali del 28 settembre 2018, con onde alte un metro e mezzo che si sono abbattute sulla costa di Palu.

Un funzionario dell'agenzia di crisi, Akris, ha detto che "molte case sono crollate". L'aeroporto di Palu ha interrotto le operazioni per 24 ore a causa dei danni del terremoto, secondo AirNav, che controlla il traffico delle compagnie aeree in Indonesia.

A 70km circa dall'epicentro c'è appunto Palu che conta oltre 300mila abitanti e ha subito gravi danni.

(Ansa) Almeno 832 morti e centinaia di feriti, ma la sensazione è che alla fine le vittime si conteranno a migliaia. L'elettricità è saltata e le comunicazioni sono interrotte.

Totti su Baldini e Spalletti: "Siano contenti che ho parlato di loro"
Un libro destinato a un pubblico molto vasto: "Spero che questo libro possa affascinare tutti, dai più piccoli ai più grandi. Molti filosofi metropolitani si interrogano sulla eventuale presenza di un simile libretto inscritto nella testa di Totti .

Facebook, hackerati 50 milioni di account
Da quando Facebook è passato a HTTPS, i token non sono più acquisibili sferrando attacchi di tipo MITM ( man-in-the-middle ). Insomma, anche questi numeri di telefono sarebbero utilizzati per indirizzare in maniera chirurgica contenuti pubblicitari.

Indonesia, terremoto di magnitudo 7.7: tsunami a Palu, gente in fuga
Terremoto Indonesia , scossa di magnitudo 7 .5: torna la paura nel Paese asiatico dopo la tragedia dell'isola di Lombok. Più in basso potete trovare un video con le prime immagini provenienti dalla terra indonesiana dopo lo tsunami .

Si sono verificati anche crolli di edifici. Lo ha annunciato il portavoce Sutopo Purwo Nugroho, citando ragioni sanitarie.

Ad amplificare la situazione di calamità legata all'evento è stato l'orario: lo tsunami ha colpito l'Indonesia durante la sera. All'inizio di quest'anno, una serie di potenti terremoti ha colpito Lombok, uccidendo più di 550 persone sull'isola e vicino Sumbawa. Oltre alla capitale dell'isola, Palu, è stata colpita anche la città di Donggala insieme ad altri villaggi sulla costa costieri.

La tragedia si è consumata sull'isola di Sulawesi, in Indonesia, dove il bilancio delle vittime sta salendo di ora in ora. "Abbiamo bisogno di tende, medicine, tele, infermieri...", l'appello che arriva dall'ospedale.

Come sottolineato da Jamie Gurney, geologo dell'università di Plymouth (in Inghilterra): "Sembra che il primo tsunami non sia stato il più forte (questo è spesso il modo in cui funzionano gli tsunami, con la quarta e la quinta ondata più grandi e devastanti)". Lo stesso portavoce ha anche spiegato che per carenza di mezzi, o per impossibilità di farli arrivare dove serve, la maggior parte dei soccorsi stanno scavando tra le macerie con le mani mentre i corpi delle vittime dono stati seppelliti in fosse comuni.

Share