Il triste compleanno di Tria tra silenzi e conti da riscrivere

Share

È lì che comparirà scritto nero su bianco il disavanzo al 2,4%, è lì che si evidenzieranno gli obiettivi di crescita del governo per i prossimi anni ed è sempre lì che verrà calcolato il livello del debito pubblico, quello su cui l'Italia è internazionalmente più esposta. Se le condizioni lo permetteranno "si cercherà di riavviare il processo prima della fine del triennio". La sua stima di crescita del Def diversa da quella prevista da Tria. Feltri parte nel racconto dallo scorso giugno, quando il ministro dell'Economia si presentò come il garante e il custode dei conti scegliendosi sponde europee per fare la sua politica, poi ricorda la vicenda delle nomine dei tecnici e gli sgarbi alla maggioranza con la questione Fanizza all'OCSE. Oltre al rilancio degli investimenti privati, che saranno favoriti secondo il governo dalle nuove misure fiscali, è previsto "Un aumento degli investimenti pubblici". Il noto quotidiano ha intervistato il ministro dell'economia, Giovanni Tria, che ha affrontato varie questioni relative alla nota di aggiornamento del Def. Fra le riforme previste, il superamento della legge Fornero sulle pensioni, e l'introduzione del reddito di cittadinanza, cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle: "Il superamento della legge Fornero ha un costo - afferma il titolare del Mef - ma lo svecchiamento dei lavoratori è necessario per aumentare la produttività, anche nella PA, e favorirà in gran parte i giovani". Replica anche al richiamo del Quirinale Tria, spiegando che "l'equilibrio e il pareggio di bilancio rimane un nostro obiettivo fondamentale", anche se il percorso per raggiungerlo viene "allungato nel tempo per dare spazio all'esigenza fondamentale di rilanciare la crescita". "In sostanza - spiega Tria - nel triennio gli investimenti pubblici addizionali saranno di circa 15 miliardi e si recupererà metà della perdita accumulata negli ultimi dieci anni in termini di Pil". Sul rischio che sia un incentivo al lavoro sommerso, "su mio mandato la Guardia di Finanza sta mettendo a punto un piano specifico di controllo, proprio per evitalo".

Ancelotti: "Banti superficiale. Cori? Mi consolo con Champions 2003"
Sono soddisfatto della gara, molto bene i primi 20′ dopo si è perso qualche contrasto dando forza alla Juve . Anzi, da quel momento inizia a crescere e si riprende la partita con autorevolezza e consapevolezza.

VATICANO - Messaggio di Papa Francesco ai cattolici cinesi e alla Chiesa universale
Esso, per la prima volta, introduce elementi stabili di collaborazione tra le Autorità dello Stato e la Sede Apostolica, con la speranza di assicurare alla Comunità cattolica buoni Pastori.

Di Maio,governo non tira a campare - Ultima Ora
L'abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente. E' chiaro che, quando c'è un cambiamento politico così radicale" ci possa essere "una resistenza da parte dell'apparato.

Sono ministro di un governo, e come tale sono un politico. Il ministro si rivolge poi ai mercati "il mio auspicio è che spiegando la manovra che stiamo preparando, e gli strumenti che mette in campo per l'obiettivo centrale della crescita, l'allarme rientri".

Share