L'Inter è ripartita, Spalletti: "La missione è portare successi"

Share

"Vogliamo riportare l'Inter in alto, con una classifica importante. Questa è la missione, voglio essere ricordato per il mio impegno per questa società".

Totti su Baldini e Spalletti: "Siano contenti che ho parlato di loro"
Un libro destinato a un pubblico molto vasto: "Spero che questo libro possa affascinare tutti, dai più piccoli ai più grandi. Molti filosofi metropolitani si interrogano sulla eventuale presenza di un simile libretto inscritto nella testa di Totti .

Facebook, hackerati 50 milioni di account
Da quando Facebook è passato a HTTPS, i token non sono più acquisibili sferrando attacchi di tipo MITM ( man-in-the-middle ). Insomma, anche questi numeri di telefono sarebbero utilizzati per indirizzare in maniera chirurgica contenuti pubblicitari.

Pioli contro Mazzoleni: "Il rigore non c'era e Asamoah andava espulso"
Antognoni dice che non era rigore? E c'era anche Antognoni .ma sul rigore è rigore , non c'è niente da inventarsi. Sul calcio di rigore concesso all'Inter le prime polemiche.

Contro il Cagliari ha trovato il suo primo goal in A Lautaro Martinez: "E' forte, ha la forza per ricevere palla addosso, per poi girarsi e calciare". Tornando alla partita, abbiamo concesso poche occasioni, tranne il gol di mano netta. Hanno già giocato e abbiamo perso col Sassuolo. E' un ottimo risultato, che ci permette anche di risalire in classifica. Intanto, a prescindere da ragionamenti ideologici ed ipotetici, Dalbert ha mosso il primo passo, e con un Asamoah che per ovvie ragioni non potrà giocarle tutte da qui a fine anno, la concorrenza del brasiliano potrebbe presto farsi più serrata di quello che l'apparenza e le sensazioni di inizio anno potevano suggerire. Icardi? Siamo amici, ogni giorno mi dà tanti consigli. Ma, mette subito un freno: "Per ora Lautaro e Icardi insieme la squadra non se li può permettere. Resta la qualità di queste squadre nelle giocate singole; dobbiamo comunque pensare a noi, lavoreremo per migliorare ancora". Anche se il campionato è ancora lungo, però hanno una rosa fortissima e Allegri ruota continuamente i calciatori. Il 4-4-2? E' una cosa possibile, perché uno come Nainggolan ti dà forza e quantità. Spalletti, che rispetto alla sfida vinta contro la Fiorentina cambia sei giocatori si dice soddisfatto.

Share