Nobel per la medicina a ricerche su immunoterapia anti-cancro

Share

Le proteine possono impedire alle difese naturali del corpo di uccidere le cellule tumorali: la terapia è pensata per rimuovere queste proteine-freno e permettere al sistema immunitario di mettersi al lavoro più rapidamente per combattere il cancro.

James P. Allison e Tasuku Honjo hanno vinto il Nobel per la Medicina
Medicina, il Nobel vola negli USA

Sono l'immunologo Usa James P. Allison e il giapponese Tasuku Honjo ad avere vinto il premio Nobel 2018 per la medicina. Allo stesso tempo il ricercatore Tasuku Honjo ha scoperto una proteina delle cellule immunitarie anch'essa in grado di frenare il tumore, ma con un meccanismo d'azione differente. E oggi ha annunciato la vittoria di Allison e Honjo. Allison ha studiato una proteina che funziona da freno per il sistema immunitario: agendo su quella proteina si "libera" quel freno e si permette al sistema immunitario di attaccare le cellule tumorali. Le terapie basate sulla sua scoperta si sono rivelate sorprendentemente efficaci nella lotta contro il cancro. In altre parole, di aver rivelato la capacità del sistema immunitario di attaccare le cellule tumorali attraverso le cellule immunitarie. Gli inibitori del checkpoint, un tipo di farmaco che rilascia i "freni" delle cellule immunitarie che attaccano i tumori, hanno avuto un grande successo nel mercato. Immunologo di formazione, è nato il 27 gennaio 1942 a Kyoto e nella sua città ha lavorato a lungo a partire dagli anni '70, tranne brevi parentesi negli Stati Uniti e a Osaka. Dal 1901 al 2017 sono stati 108 i premi Nobel per la Medicina o la Fisiologia, consegnati a un totale di 214 scienziati, dato che il riconoscimento viene dato spesso a più di una persona. Nato negli Stati Uniti il 7 agosto 1948, ha cominciato la sua carriera scientifica negli anni '80, prima nell'università del Texas e poi in quella californiana di Berkeley. Tasuku Honjo, 76 anni, è di origini giapponesi e ha lavorato a lungo fra Giappone e Stati Uniti, tra le università di Kyoto e Osaka, la Carnegie Institution di Washington e i National Institutes of Health.

Atalanta furiosa sul Var, Percassi: "Non possiamo tacere"
Il campionato è strano, nato con troppe pressioni, ma la squadra deve uscire con orgoglio da partite del genere. Questa è una delle riflessioni che bisogna fare. "Episodio grave quanto visto oggi.

Manovra, monito di Mattarella: "La Costituzione chiede equilibrio di bilancio"
Chiaro quindi il riferimento del presidente al rapporto fra il deficit e il prodotto interno lordo, che toccherà quota 2.4%. Intanto bisogna registrare un ulteriore affondo da parte di Salvini all'indirizzo del capo dello Stato.

Uomini e Donne anticipazioni: NICOLA PANICO in studio, ecco perché
Non è giusto: "ha ricevuto i soldi, i prodotti e non ha neanche sponsorizzato". Ho contattato anche lui, perché lei fino a due settimane fa voleva sposarmi.

Share