Manovra, Conte: "Particolarmente orgoglioso del reddito di cittadinanza"

Share

Nello specifico il deficit scenderà al 2,1% nel 2020 e all'1,8% nel 2021. Nel giorno decisivo per sciogliere i nodi della Nota di aggiornamento del Def - oggi l'ultimo vertice prima di trasmetterlo alle Camere - la polemica politica continua però ad alimentare il dibattito.

"Senz'altro siamo preoccupati per lo Spread, ma il tema è altro". E significativa del fatto che la Lega di Salvini intende restare il dominus agli occhi degli italiani del governo è la precisazione che il decreto sicurezza "non ha subito variazioni". "Inoltre - ha aggiunto - riformiamo il sistema fiscale alleggerendo la pressione per i professionisti e per le imprese che investono ed assumono, aiutandole a progettare e a costruire il proprio futuro". Ma le opposizioni sono già sul piede di guerra. "Vedremo, siamo pronti allo scontro.". E non si potranno accumulare. Le minacce dell'Europa non mi interessano e come D'Annunzio dico: "me ne frego".

Amazon alza salario minimo dipendenti a 15 dlr l'ora
I lavoratori inglesi incasseranno invece 9,50 sterline l'ora, con un picco di 10,50 sterline a Londra. Anche chi percepiva già 15 dollari l'ora vedrà comunque un incremento della busta paga.

Hattrick di Dybala e per lo Young Boys è notte fonda
Nella recita bianconera c'è anche spazio per lo Young Boys , pericoloso però soltanto con un destro di Hoarau che sfiora il palo. Quest'anno le esclusioni mi hanno fatto lavorare, mi hanno fatto concentrare di più.

Ticinonline - Il bilancio dei morti sale a 832
Oltre alla capitale dell'isola, Palu , è stata colpita anche la città di Donggala insieme ad altri villaggi sulla costa costieri. Ad amplificare la situazione di calamità legata all'evento è stato l'orario: lo tsunami ha colpito l'Indonesia durante la sera .

C'è spazio anche per la smentita delle tensioni interne al governo, con Conte che conferma la fiducia al ministro Giovanni Tria: "Abbiamo sempre chiesto al ministro Tria di presentare varie alternative e di tener conto di molteplici variabili". "A Genova sono arrivato sei ore dopo il disastro". Di Maio e Salvini sono tornati a duellare, ognuno determinato a difendere le proprie riforme di bandiera davanti alla scarsità di risorse. Lavoro a testa bassa. Il premier conclude: il reddito di cittadinanza "non sarà forse il volano della crescita ma aiuta le persone, chi non ce la fa". Quello che risulta però, è che anche una volta partito l'attuale esecutivo non ha avuto la stessa forza propositiva dai governi precedenti. A Palazzo Chigi e Via XX Settembre è tutto un rincorrersi di voci e tentativi di trovare una quadra difficile, se non impossibile. Lo ha spiegato a Salvini? Anche il leader lumbard ha fatto fuoco e fiamme. Misura che sarà una possibilità e non un obbligo e che sarà avviata nel 2019: "Partiremo già da prossimo anni con la piena riforma della legge Fornero". E quel qualcuno sembra siano stati Tria (a caccia di risparmi) e Di Maio (alla ricerca di fondi per il suo reddito). "Quindi non ci sono 10 miliardi per il reddito?", gli è stato chiesto. Afferma poi che i due miliardi per i centri per l'impiego "basteranno". Dopo le esultanze sul balcone e le bandiere di venerdì scorso, adesso il governo si è affidato a una più tradizionale conferenza stampa per annunciare cosa ci sarà nel documento.

Share