Salvini, risposta alla Germania: "Chiuderemo gli aeroporti ai voli charter dei migranti"

Share

"Io, sinceramente, questa cosa dei charter con i migranti che arrivano in Italia non so chi l'abbia autorizzata perché sui 'secondary movement', che erano il tema su cui si discuteva come Italia in Europa e che ci chiedeva la Germania, non è stato sottoscritto nessun accordo". Il nuovo Governo italiano ha annunciato che la lotta contro l'immigrazione illegale è una delle sue priorità. Nello specifico, questa volta Matteo Salvini punta il dito contro la Germania, che, in base al Trattato di Dublino, ha deciso di rimandare in Italia quaranta migranti secondari con un volo charter.

Su Twitter il deputato del Pd Filippo Sensi commenta: "non bastano proclami e veline".

Cresce il reddito delle famiglie, ma i consumi restano al palo
"E' chiaro che l'aumento del reddito disponibile lordo non è sufficiente per far ripartire i consumi e le famiglie preferiscono risparmiare piuttosto che spendere ".

Il genio di Andy Warhol a Roma
Nel 1969 fonda Interview , un magazine interamente dedicato alle celebrità , forse l'unica vera, grande fissazione di Warhol .

‘Pezzo di mer**, cogl**ne…!’ lite furiosa al Grande Fratello, volano parole forti
L'eliminata di giornata è Lisa Fusco la cui prodezza virale risale a tre anni fa quando si schiantò su Rai1 rompendosi il gomito. Il discorso potrà dirsi definitivamente chiuso? Le reazioni dei coinquilini, logicamente, sono state molto diverse tra loro.

"Oppure - ha proseguito il leader M5S - si sta dicendo che noi possiamo rimpatriare africani sub-sahariani nei Paesi dell'Africa senza nessun accordo? Certo, se fosse vero, potrebbe essere un problema politico e diplomatico", ha fatto sapere il dicastero diretto da Matteo Salvini. E ora pizzicato col sorcio in bocca da quei cattivoni di Repubblica fa il ganassa? Come anticipato nella giornata di ieri da Repubblica, Angela Merkel è pronta a far salire su voli di sola andata destinazione Italia, i cosiddetti "dublinanti", ovvero, quegli immigrati che vengono beccati in paesi europei diversi da quelli di primo ingresso, come appunto l'Italia. È questo che emerge dall'ultimo post del Ministro dell'Interno che, attraverso il suo profilo Facebook, ha inteso esprimere in maniera netta il proprio punto di vista relativamente ai charter in arrivo della Germania che riportano in Italia alcuni profughi. Anche il corrispondente dalla Germania del Corriere Paolo Valentino ha scritto che l'accordo è stato firmato.

Share