L'Inter vince anche contro la Spal: Icardi ancora decisivo

Share

ICARDI - "Sapevamo che non era facile, l'anno scorso qua abbiamo fatto fatica e sapevamo che quest'anno dovevamo fare qualcosa di più". Battuta sì, ma di certo se c'era una squadra che poteva meritare qualcosa di più, oggi, era proprio la squadra di Semplici che a tratti ha messo in grandissima difficoltà l'Inter. "Quello è un errore che capita anche ai più bravi, può capitare anche ad Antenucci che aveva sempre fatto gol".

" Gol importanti, da tre punti". A volte abbiamo fatto bene, a volte abbiamo dovuto abbassarci e quindi dovevamo andare noi larghi sui terzini visto che i loro terzini portano palla e per recuperarla bisognava stare molto stretti visto che loro hanno due punte e il centrocampista che si inserisce. Andiamo quindi a vedere quali potrebbero essere le mosse dei due allenatori per le probabili formazioni di Spal-Inter.

Strage verso la festa di matrimonio, 20 morti
Il nome delle vittime al momento non è stato comunicato, perché non tutti i parenti hanno avuto notizia ancora del loro decesso. Un incrocio al quale, nonostante gli sforzi dei politici locali, non si è riusciti a trovare una soluzione.

Scompare in Cina il presidente dell'Interpol. La polizia francese: "Preoccupante"
La nomina all'Interpol fu criticata da alcune Organizzazioni non governative , attive nella difesa dei diritti umani . Venerdì la polizia francese ha confermato che sta indagando sulla sua scomparsa .

Crollo ponte: Casalino chiede scusa
L'unica cosa certa sul portavoce del presidente del Consiglio Rocco Casalino è che ha scelto male le persone di cui fidarsi. Il Presidente Conte dovrebbe procedere a chiederne le dimissioni , fosse anche raccomandato da Nostro Signore.

La tattica di Semplici è stata davvero ben architettata e congegnata ma va detto che senza l'applicazione feroce dei calciatori sarebbe stata suicida: un atteggiamento che spesso ha tracimato in eccessi non puniti da Maresca, tanto che la partita si è chiusa con la Spal ad appena 13 falli fatti, l'Inter a 21, nonostante il fioretto usato dai nerazzurri e il martello da guerra adoperato dai ferraresi. In mediana Valoti in ballottaggio con Everton Luiz per prendere il posto dell'infortunato Kurtic, reparto completato poi da Schiattarella e Missiroli.

In attacco dovrebbe tornare dall'inizio Antenucci, poi Paloschi cerca conferma a svantaggio, stavolta, di Petagna che rimane però in pole sul compagno. Davanti a Handanovic infatti vedremo il duo centrale Skrinar-De Vrij, ma con Miranda pronto in panchina in caso di necessità: sulle fasce invece le maglie da titolare verranno consegnate a D'Ambrosio e Asamoah. Vecino e Brozovic corrono più di tutti? Pochi i dubbi del tecnico in attacco: Icardi sarà prima punta dal primo minuto e al Mazza l'argentino verrà supportato da Perisic e Candreva.

Share