Maurizio Arrivabene: "Inaccettabile quanto accaduto"

Share

"In quelli dove te la giochi, per mille ragioni non siamo riusciti a portare a casa i punti che volevamo".

Maurizio Arrivabene, dopo il disastro in qualifica di oggi a Suzuka, non ha esitato a definire inaccettabile la scelta dei suoi uomini e della Ferrari. Lo ha spiegato il team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene che ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky Sport, al termine della prima giornata di libere a Suzuka. Sono arrabbiato, ci siamo parlati con i tecnici. Detto questo, mediamente sono stati più forti loro. In condizioni meteo di difficile decifrazione, anche in Giappone, il box rosso è andato in tilt e nella fase decisiva per la caccia alla pole position ha adottato la strategia kamikaze di uscire con le intermedie malgrado una pista appena umida, di fatto rovinando le prestazioni di entrambi i piloti, costretti poi a rientrare in pit lane di tutta corsa per montare le supersoft e a concludere fuori dalla top 3 e precisamente quarta con Kimi Raikkonen e solamente nona con Sebastian Vettel. "È vero che siamo una squadra giovane e probabilmente ci manca una persona d'esperienza capace di leggere le situazioni in modo corretto ed in tempi brevi". "Ciò non toglie nulla ad Hamilton che è un grande pilota".

Formula 1, Hamilton trionfa a Suzuka. Vettel, contatto con Verstappen: è 6°
Come dodici mesi fa , è di nuovo il Gp del Giappone ad archiviare il Mondiale della Ferrari . Siamo entrati in curva fianco a fianco, non potevamo farla insieme.

Salvini, risposta alla Germania: "Chiuderemo gli aeroporti ai voli charter dei migranti"
Anche il corrispondente dalla Germania del Corriere Paolo Valentino ha scritto che l'accordo è stato firmato. Il nuovo Governo italiano ha annunciato che la lotta contro l'immigrazione illegale è una delle sue priorità.

Milan, Gattuso si è rilanciato: idee, reti e squadra in pugno
Così Leonardo , direttore generale del club rossonero, ha parlato a Sky Sport della clamorosa ipotesi del ritorno dello svedese. Lui per l'atteggiamento e senso di appartenenza è molto apprezzato nello spogliatoio , fa bene al gruppo.

LA MACCHINA IDEALE - Arrivabene, poi, come anticipato, ha parlato della questione sensori e batteria, ma anche della "macchina ideale" che "è quella che deve ancora arrivare". Domani abbiamo una gara da fare con determinazione, ma oggi è stato fatto un errore grave e per una squadra come la nostra non è accettabile. L'ho guardato e gli ho chiesto: "Tu cosa fai qua?".

NON SOLO F1 - Sulla tua presenza nel Cda della Juventus, infine, Arrivabene ha concluso: "Ci sono sempre stato, resto, nel senso che io da sei anni faccio parte del board di Juventus, sono onorato di questa cosa, so che a giorni verrà presentata la lista all'assemblea degli azionisti con i nomi dei candidati per i prossimi tre anni nel Consiglio di Amministrazione e quindi spero di rimanere".

Share