Ancelotti innamorato di Napoli

Condividere

"Quindi, da Napoli". Di passaggio in quel momento, il direttore sportivo Cristiano Giuntoli che ha smorzato gli entusiasmi col sorriso: "Dovremmo chiamare in banca per Barella!".

ANCELOTTI TESTIMONIAL DI NAPOLI - "Ne sarei onorato". L'Udinese ci ha sopreso un po' con questo modulo diverso, potevamo anche noi reagire diversamente. In generale sono soddisfatto di tutti, ma c'è chi può fare molto meglio. Non siamo distratti dal pensiero della Champions, l'obiettivo è vincere domani. "Gli altri ed il presidente si trovano bene, è un cammino iniziato da poco ma vedremo se in futuro si potrà fare ancora meglio". Vincere a Udine ci darebbe la possibilità di lavorare meglio per il Psg. "E' stata una partita sofferta, ma siamo tornati a gestire bene il gioco - ha spiegato il tecnico degli azzurri ai microfoni di Dazn dopo l'anticipo della nona giornata - Stiamo trovando solidità dal punto di vista difensivo, anche il lavoro degli attaccanti è importante per far restare la squadra più alta e oggi lo abbiamo fatto bene". Sono le solite, le gare sono agevoli dopo, mai prima - ha continuato -. Assoluta priorità alla trasferta di domani, abbiamo fuori Luperto, Ounas e Insigne. Mertens? Mi è piaciuto molto soprattutto quando la squadra si è ritrovata in difficoltà: è stato molto freddo sul calcio di rigore.

Loro sfruttano bene il contropiede e hanno un'identità precisa.

Ancelotti sottolinea l'importanza dell'aspetto mentale: "La mentalità viene costruita con partite come contro il Liverpool, ma tutto nasce dalla loro prestazione, non da quello che io dico a loro". La consapevolezza se la danno i giocatori interpretando le partite più complicate.

Meteo, torna il maltempo in Sicilia
Meteo WEEKEND: caldo fuori norma, poi in poche ore il RIBALTONE. Ed è sicuramente un profumo dalle essenze prettamente estive. Ma alla fine è ottobre , ogni tanto è giusto così.

44% italiani voterebbe per restare Ue
Questo dato è comunque in crescita di 4 punti percentuali rispetto a settembre 2017, e mostra un trend positivo negli ultimi anni. In Gran Bretagna , inoltre, il 53% dei cittadini vorrebbe rimanere, mentre soltanto il 35% ha votato per il "leave".

MILAN - Berlusconi, da Elliott garanzie
Io avevo alcune frasi che dicevo qualche volta ai miei giocatori e una era questa: 'Ricordatevi che chi ci crede combatte. Sulla situazione societaria del Diavolo: "Elliott dà garanzie al Milan e sa che non dovrà fare brutte figure.

- Che margini ha Mertens per migliorare?

A che punto è la metamorfosi di Hamsik come regista?

- Come procedono i recuperi di Meret e Ghoulam?

Cosa farebbe con la maglia numero 10? Incalzato dalla domanda di un cronista, su una somiglianza calcistica, l'allenatore ha risposto così: "Non siamo paragonabili, lui è anche più forte di quanto lo fossi io alla sua età". Meret ha l'ok dei medici ed ora servirà solo un po' di adattamento.

Condividere