Juve: Allegri, superficialità e fretta

Share

Si ferma a otto la striscia di vittorie di fila della Juventus, bloccata sull'1-1 dal Genoa all'Allianz Stadium nell'anticipo della nona giornata di Serie A. Il problema è serio perché non è la prima volta e va risolto il prima possibile. Massimiliano Allegri si è arrabbiato con la sua Juve per aver sprecato una vittoria che era ampiamente alla portata, a maggior ragione dopo un primo tempo quasi perfetto, però allo stesso tempo riconosce che la testa della squadra era già rivolta alla Champions e alla sfida di lusso contro lo United di Mourinho e Pogba. L'allenatore aveva provato a scuotere i suoi dalla panchina con urla e ampi gesti, poi con l'inserimento di Douglas Costa per Cuadrado.

MANCHESTER - "La partita col Manchester si prepara da sola". Sono situazioni che non devono capitare, attraverso queste partite passano gli scudetti. Abbiamo giocato per 10 minuti, poi abbiamo pensato alla trasferta di Manchester. Oggi dovevamo vincere, siamo passati da frenetici ad addormentati e viceversa. "Dispiace perché vincere era importante e ci saremmo messi a +9 dal Napoli". Non abbiamo fatto due allenamenti ottimi, era un po' nell'aria questo passo falso.

Matteo Salvini contro la polizia francese
Il leader della Lega è tornato sulla questione migranti e sugli sconfinamenti della polizia francese . L'auto riparte con i soli gendarmi francesi a bordo e si allontana verso il Paese transalpino.

Ironia sull'intervento all'orecchio del figlio, Fedez contro Striscia la Notizia
Vogliamo bene a Leone e ieri gli abbiamo fatto anche tanti auguri per una buona convalescenza. Mi lascia basito che la cosa venga fatta da Antonio Ricci non reputo una persona stupida.

Miguel Bosè si separa dal compagno: ei quattro figli si dividono - Gossip
La separazione ha stravolto non solo la vita dei due artisti , ma soprattutto quella dei bambini, che sono stati separati. Per un lungo periodo hanno vissuto a Panama, dove il cantante si è trasferito per motivi di lavoro.

"Alzato la voce a fine partita?" Oggi non serve. Bisogna solo capire che le partite si possono condurre in modo più attento. Sono altrettanto note le sfuriate del tecnico livornese quando questo accade, basti ricordare l'ormai celebre siparietto di Carpi, ma nonostante i richiami del tecnico sembra che alcuni giocatori non riescano a mantenere il livello di concentrazione al top per tutti i novanta minuti della partita.

Al 7' della ripresa si fa vedere per la prima volta il capocannoniere della Serie A Piatek con un destro da fuori area sul quale Szczesny si salva deviando in angolo.

Share