Male incurabile: morto Gilberto Benetton, aveva 77 anni

Share

Aveva 77 anni. Gravemente malato da tempo, era stato ricoverato alcuni giorni fa a Treviso per una polmonite, e le sue condizioni sono ulteriormente peggiorate.

È stato, insieme ai fratelli (tra cui anche l'ex senatore Luciano Benetton), fondatore del Gruppo Benetton nel 1965.

Edizione, la finanziaria che controlla l'impero della famiglia, di cui Gilberto Benetton era vice presidente, è una delle principali holding industriali europee: un colosso che vale oltre 12 miliardi di euro, interamente controllata dai Benetton con i quattro rami famigliari che detengono il capitale attraverso altrettante holding (Evoluzione, Proposta, Regia e Ricerca). A luglio è scomparso anche Carlo, il più giovane, restano Giuliana (81 anni) e Luciano (83), che vuole tornare ai vecchi amori pur sapendo che oggi rilanciare il comparto abbigliamento, schiacciato da colossi come la spagnola Zara e la svedese H&M è un'impresa da fare tremare i polsi.

Renzi, no a governo con M5s
L'attesa è tutta per il discorso che Renzi terrà alle 12,30 e con il quale concluderà i lavori di questa edizione intitolata " Ritorno al futuro ", con espliciti riferimenti al film culto di Robert Zemeckis, richiamato sul palco anche dalla DeLorean, l'auto con cui i protagonisti viaggiavano nel tempo.

Graffia Dovizioso: è pole a Motegi. Sesto Marquez
Ho un buon passo e poi dovremo vedere sul ritmo, quello è il nostro punto debole e dove invece Dovizioso e Marquez sono più forti. Ogni pista ha le sue caratteristiche, qui possiamo lottare per un quarto o quinto posto non meglio.

Migranti, Amnesty denuncia "violazioni" al confine Italia-Francia
La procura apre un fascicolo. "Se così fosse sarebbe scorretto dal punto di vista legale, istituzionale e politico". Siamo pronti a difendere l'onore e la dignita' del nostro Paese in ogni sede e a tutti i livelli.

Treviso. Gilberto Benetton - rende noto la famiglia - "e' spirato oggi nella sua casa di Treviso, dopo un breve periodo di malattia". Dal 2012 faceva parte dell'Italia Basket Hall of Fame come benemerito per i successi con la Benetton Pallacanestro Treviso. "Se ne va un grande trevigiano, esponente di una famiglia di imprenditori che è diventata il simbolo stesso dell'imprenditoria 'made in Veneto'", ha dichiarato il presidente della Regione, Luca Zaia.

Negli ultimi mesi inevitabile il suo coinvolgimento molto pressante nella tragica vicenda del Ponte Morandi a Genova: dopo il crollo del viadotto lo scorso 14 agosto, il fondatore del Gruppo Benetton (detiene il 30,25% di Atlantia che possiede l88,06% di Autostrade per l'Italia) ha rotto il silenzio dopo le tantissime polemiche sorte contro la famiglia per non aver parlato subito e non aver dimostrato particolare "empatia" per quanto di tragico successo sulle proprie stesse autostrade. Era presidente di Edizione, la finanziaria di famiglia. Rra il solo membro della famiglia veneta a essere rappresentato nel consiglio di Atlantia e aveva tessuto i legami con Florentino Perez per dare il via al più grande gruppo delle infrastrutture d'Europa. Gilberto, insieme a Carlo, apparteneva a quella classe imprenditoriale che ha fatto grande il Veneto e l'Italia nel mondo. Lo afferma in una nota il presidente di Confindustria Veneto, Matteo Zoppas. Pochissimi amici ma tante buone conoscenze nel mondo della finanza che ha sempre frequentato suo malgrado.

Share