Di Maio contro Draghi: "Avvelena il clima invece di tifare Italia"

Share

Infine una notazione: negli anni del Qe è stato registrato che la Banca d'Italia, acquistando titoli di Stato italiani da banche commerciali private di proprietà estera ha fornito alle stesse risorse finanziarie superiori a quelle che avrebbe sborsato per comprarle sul mercato e queste risorse sono state investite non all'interno del circuito finanziario nazionale, facendo peggiorare il saldo Target 2 dell'Italia (247 miliardi di euro da febbraio 2015 ad aprile 2017); siccome questo è radicato in Germania, questa ne diventa la principale beneficiaria.

"E' fondamentale per i Paesi altamente indebitati rispettare le regole del Patto di Stabilità e Crescita" europeo, "in modo da assicurare una solida posizione di bilancio".

Quanto alle dichiarazioni del presidente della BCE Mario Draghi Savona è perentorio: "Ognuno si assuma le proprie responsabilità".

La risposta di Giovanni Tria alla commissione Europea
Ora "ci sono tre settimane di tempo per un dialogo intenso e costruttivo" con l'Italia , ha detto Dombrovksis. Illusorio violare le regole, senza conseguenza.

Caso Cucchi, terzo carabiniere indagato per falso
L'atto istruttorio è stato svolto dal pm Giovanni Musarò , alla presenza del capo della squadra mobile di Roma, Luigi Silipo. Di Sano disse di non ricordare da chi fosse partito l'ordine ma di essere certo "che si è trattò di un ordine gerarchico ".

Male incurabile: morto Gilberto Benetton, aveva 77 anni
Gilberto Benetton - rende noto la famiglia - "e' spirato oggi nella sua casa di Treviso , dopo un breve periodo di malattia". Gilberto , insieme a Carlo , apparteneva a quella classe imprenditoriale che ha fatto grande il Veneto e l'Italia nel mondo.

Una serie di tagli del rating sovrano dell'Italia, tali da portarla a un livello speculativo da parte di tutte le principali agenzie, avrebbero la conseguenza di mettere le banche italiane al di fuori dei meccanismi ordinari di approvvigionamenti di liquidità tramite la Bce. Il suggerimento del presidente della Bce è tutto indirizzato al governo.

Nella riunione di oggi, il Consiglio direttivo della Banca centrale europea ha confermato di voler lasciare i tassi invariati ai minimi storici e di voler reinvestire il capitale rimborsato sui titoli in scadenza anche dopo la conclusione del quantitative easing. Io sto lavorando perché lo spread si abbassi. Una volta sola, ma sufficiente per fare sapere che il presidente della Bce non è iscritto al club, neanche troppo esclusivo in Europa, di chi vorrebbe vedere l'Italia rompersi la testa.

Il governo Lega-Movimento 5 Stelle non cambia idea sulla manovra che non si tocca. In proposito il professore ha ricordato che a Strasburgo parlando del condono fiscale usò l'espressione che "Turarsi il naso e fare l'operazione". "Se i mercati stanno prezzando la possibile uscita dall'euro è perché ogni giorno da parte dei commissari europei e, ci duole dirlo, anche del governatore della Bce, arrivano attacchi all'Italia". Il governo, quindi - precisa Bagnai - non vuole uscire dall'euro, "tanto meno ora che il nostro Paese deve superare una crisi ed è in condizioni critiche sotto il profilo della tenuta macroeconomica".

Share