Di Francesco rialza la sua Roma: "Basta schiaffi, voglio grande gara"

Share

Roma e Napoli dopo la Champions. Un dato sconcertante che stona rispetto al momento di grande forma che attraversa la squadra di Ancelotti e che impone una riflessione, soprattutto dopo la politica dei prezzi al ribasso applicata dal patron Aurelio De Laurentiis coi mini abbonamenti. Loro si sono un po' stabilizzati, noi abbiamo margini di crescita.

Il Napoli. "Mi aspetto gli stessi atteggiamenti dello scorso anno, la stessa prestazione, il desiderio di fare una grande gara".

Ci si avvicina ad un match molto importante per il Napoli di Ancelotti. Davanti abbiamo un avversario forte, tanti giocatori che si conoscono tra loro. E' cambiato qualcosa nella loro interpretazione delle gare, Ancelotti ha grande esperienza. "C'era maggiore ripetitività, anche se alcune cose le rivedo anche quest'anno". Cambia la posizione degli attaccanti, come Insigne che si inserisce da tutte le parti ed è molto bravo ad attaccare la profondità non solo partendo da sinistra ma da tutte le parti. "C'è meno possesso, ma più capacità di andare in verticale e nello andare in porta". Kolarov si è allenato con la squadra e questo periodo gli ha permesso di ritrovare anche un po' di condizione. De Rossi, avendo giocato col CSKA abbiamo cercato di farlo recuperare. Oggi vedremo. Florenzi credo sarà disponibile, ieri poi era il giorno in cui si è fatto male due anni fa.

La linea di difesa. "Non posso fare la formazione in base agli avversari". Stabilire la formazione in base agli avversari probabili per me è improbabile. "Valuterò in base alle condizioni dei miei calciatori e al modo di pensare la partita".

Desirée, la procura indaga per omicidio e stupro
"Non lo so se respirava ma sembrava già morta , perché la sua amica ripeteva che l'avevano drogata e violentata e che era morta". Foto Lazio Notizie La zona di Roma San Lorenzo presidiata dalla polizia. "L'altra ragazza era italiana, credo romana".

Monza, primo esonero per Berlusconi: un ex Milan sulla panchina dei brianzoli
L'avvocato Cantamessa mi ha detto di riferire che a gennaio vedremo che cosa succederà, è un buon giocatore. "Abbiamo tutte le qualità per fare bene, ma siamo in tante squadre a puntare alla promozione" ha aggiunto.

Manovra, la lettera di Tria a Bruxelles: "Scelte difficili ma necessarie"
Già in questa lettera abbiamo spiegato perché l'abbiamo impostata in questi termini, abbiamo spiegato la direzione della nostra politica economica, gli obiettivi che intendiamo raggiungere.

Gli atteggiamenti. "Quello che fa rabbia è che per dare risposte importanti bisogna prendere due schiaffi". Siccome ci siamo già ricaduti altre volte non ce lo possiamo più permettere. Stanno meglio ma non ancora al top. Più non si affrontano bene più c'è il rischio di non rientrare dove vogliamo, cioè in Champions. "Dobbiamo essere bravi a non sbagliare più gli approcci alle gare".

Conferenza di viglia di Napoli-Roma questo pomeriggio per Eusebio Di Francesco, che in un passaggio della chiacchierata con i giornalisti ha tessuto le lodi della squadra di Carlo Ancelotti mettendola al livello dell'Inter: "Oggi dimostra di esserci superiore perché ha più punti di noi". Anche l'anno scorso ci era superiore, ma poi abbiamo fatto la semifinale di Champions League. Quindi, quando ci sarà più continuità. Per me il Napoli è una squadra forte, è la principale antagonista della Juventus.

E' UN NAPOLI DIVERSO, CERCA PIU' LA PROFONDITA' - Di Francesco sottolinea che è un Napoli diverso rispetto a quello di Sarri. "Quando guardo gli allenatori non ho la fortuna di poterli vedere allenare. Dal punto di vista tecnico e tattico possiamo avere punti di vista differenti, ma dal punto di vista della gestione mi piace moltissimo e mi incuriosisce". Mi piace tantissimo come si pone, la gestione del gruppo. "Chiedo spesso a chi posso chiedere".

La Roma può recuperare sul Napoli? Abbiamo alle porte una gara importante che ci potrebbe permettere di cominciare a fare questo.

Share