F1, la vittoria di Sebastian Vettel in Messico a quota 2,50

Share

Hamilton supera così Alain Prost e lo stesso Vettel, ancorati a quattro mondiali vinti, ed eguaglia la leggenda argentina Juan Manuel Fangio.

Ma i riflettori sono tutti per il talento inglese, che si aggiudica così il Mondiale piloti con due gare di anticipo. Saranno invece sicuramente favoriti allo start ma in difficoltà nel primo stint i piloti che si sono qualificati alla Q3 con le hypersoft, visto il graining riscontrato nelle prove libere con questo compound.

Poco brillanti le due Ferrari, scese inizialmente in pista con l'intenzione di svolgere un lavoro differenziato: Sebastian Vettel, settimo, ha girato per la prima parte delle FP1 con il fondo utilizzato ad Austin, decidendo poi di sostituirlo per poter dare un feedback al proprio team.

"Un po' tutte le qualifiche hanno fatto schifo per me". È stata una buona sessione e la macchina andava molto bene. Ma il presente è tutto di Lewis, cui oggi bastava chiudere tra i primi 7 per laurearsi campione: il quarto posto finale dietro alle Ferrari, per quanto anonimo e difficile per tanti problemi di degrado alle gomme, è stato più che sufficiente.

Usa: sparatoria in sinagoga Pittsburgh, molti morti
Anche lui sarebbe rimasto ferito, e avrebbe urlato alle squadre di intervento speciale: " Tutti questi ebrei devono morire ". Ha ucciso diverse persone ma il bilancio non è ancora chiaro: si va dai quattro agli otto morti a seconda delle fonti.

E. League, pietre contro bus Lazio
Per il tecnico francese si tratta dunque di una sfida nella sfida: "Sarà una partita speciale, anche se ho rispetto per i tifosi laziali".

Il principe Harry spera di avere una figlia femmina
Dopo che la signora ha quindi ripetuto la speranza di vedere una figlia per la coppia, Harry ha risposto: "So I do" ( Anche io! ).

Quinta posizione nella griglia del Gran Premio del Messico per la Mercedes di Valtteri Bottas, mentre è settima la Renault di Nico Hulkenberg davanti al compagno di squadra Carlos Sainz. La Casa francese è in crescita dopo le ultime modifiche alle sospensioni.

Può essere soddisfatto anche Stoffel Vandoorne finalmente a punti con la McLaren: il belga coglie un ottavo posto che lo ripaga di tanti magoni che ha dovuto colare in questa stagione.

"Le Red Bull hanno fatto la differenza nelle curve".

Come detto sopra sono soltanto 2 le frenate considerate molto impegnative per l'impianto frenante.

Share