Juventus, risolto il contratto con Beppe Marotta: rivelate le cifre della separazione

Share

"Al club nerazzurro serve un profilo come Marotta per rinforzare il quadro dirigenziale". Come rivelato da 'La Gazzetta dello Sport', oltre a queste cifre riceverà anche un ricco bonus (5.6 milioni lordi) per gli ottimi risultati riferiti agli introiti raggiunti nell'ultimo quadriennio, come da accordo firmato in precedenza.

Tutte le carte in regola per un matrimonio già preparato da tempo, che deve soltanto essere ufficialmente vissuto: per un nuovo Marotta in versione nerazzurra manca davvero poco.

Negli scorsi giorni la Juventus ha pubblicato una nota ufficiale che riporta le cifre della separazione dal dirigente varesino e anche di Aldo Mazzia, ex Chief Officier.

Torino: si decide sulla Tav. Tensioni dentro il consiglio comunale (e fuori)
E poi i rappresentanti di Filca Cisl, Feneal Uil e Fillea Cgil che distribuiranno volantini fuori al Municipio. In Sala Rossa passa la mozione del Movimento 5 Stelle che chiede di fermare i lavori della Tav .

Draghi difende l'indipendenza della BCE dalla politica
L'ad di Mediobanca Alberto Nagel sceglie una metafora calcistica per descrivere il futuro della Bce senza Mario Draghi . Infine Draghi ha confermato che Qe proseguirà fino a dicembre e al ritmo di acquisti di 15 miliardi mensili .

Domenica In, Alessia Macari fatta fuori: la verità della "Ciociara"
Mi hanno quindi trovato un altro spazio nel gioco 'Una canzone per Mara'. "Non mi hanno rinnovato il contratto e sono delusa. Ma all'ultimo minuto mi hanno detto: sei stata tagliata ieri dalla scaletta" ha raccontato la Ciociara.

La società bianconera, ha comunicato inoltre i dettagli relativi alle buonuscite che sono state corrisposte a Mazzia e Marotta.

Il club bianconero lo ha reso noto tramite un comunicato sul sito: "Juventus Football Club S.p.A. comunica che sono stati sciolti i rapporti di lavoro dirigenziale con il signor Giuseppe Marotta con il riconoscimento al medesimo dell'indennità sostitutiva di preavviso che ammonta a 361mila euro, e con Aldo Mazzia". Da non dimenticare Arturo Vidal, rivenduto al Bayern Monaco a peso d'oro, e Paulo Dybala, diamante grezzo a Palermo e raffinato a Torino.

Share